03:34 22 Febbraio 2018
Roma+ 6°C
Mosca-11°C
    Test del nuovo missile intercettore russo

    Analisi sulla nuova arma anti-missile russa che difenderà Mosca

    © Screenshot: Ministry of Defence of the Russian Federation
    Mondo
    URL abbreviato
    6641

    I test dei missili intercettori modernizzati PRS-1M dal poligono di tiro di Sary-Shagan si svolgono all'interno del programma di aggiornamento del sistema di difesa missilistico esistente a Mosca e nel distretto centrale industriale A-135 per aumentare le sue capacità.

    Lo ha riferito a Sputnik l'esperto militare russo e membro del Consiglio civico del ministero della Difesa Igor Korotchenko.

    In precedenza l'organo ufficiale del dicastero militare russo "Krasnaya Zvezda" ha riferito che nel poligono di tiro di Sary-Shagan in Kazakistan è stato testato il sistema di difesa anti-missile modernizzato. Successivamente il ministero della Difesa ha pubblicato il video del test.

    "Il missile intercettore PRS-1M testato, che sostituisce i razzi 53T6 ormai a fine servizio, sono di fatto una nuova arma. Rispetto alle dimensioni e caratteristiche del precedente razzo di contraerea, il PRS-1M è dotato di un nuovo propulsore e di apparecchiature elettroniche radicalmente nuove, sono notevolmente aumentate la velocità e l'altezza d'intercettazione del missile, così come l'efficacia della distruzione di obiettivi individuali e di gruppo," — ha detto Korochenko.

    Ha ricordato che attualmente la Russia sta sviluppando contemporaneamente il nuovo sistema missilistico antiaereo di quinta generazione S-500, in grado di distruggere bersagli non solo nell'atmosfera, ma anche nello spazio vicino.

    Tags:
    Difesa antimissile, Difesa, Sicurezza, Esercito russo, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik