15:40 22 Maggio 2018
Roma+ 23°C
Mosca+ 21°C
    La sede del CIO a Losanna

    “Decisione scontata”: esperta di sport commenta la sentenza antirussa del Tas

    Mondo
    URL abbreviato
    0 010

    L'opinionista sportiva Olga Bogoslovskaya ha detto ad RT che era prevedibile la sentenza del Tribunale Arbitrale dello Sport (Tas), che ha respinto gli appelli degli atleti russi non ammessi alle Olimpiadi di Pyeongchang, in quanto il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) aveva esercitato molta pressione sui giudici.

    "Dopo che i nostri atleti erano stati assolti dal Tas, abbiamo ascoltato le dichiarazioni dei funzionari di primo piano del Comitato Olimpico Internazionale. Non hanno avuto peli sulla lingua, hanno esplicitamente affermato che era una sentenza sbagliata e terribile e che il Tribunale Arbitrale dello Sport aveva bisogno di essere riformato. Per questi attacchi, il Tas ha vacillato sino all'ultimo momento", ha detto.

    La Bogoslovskaya ha inoltre aggiunto che questo è un duro colpo per gli atleti russi. Secondo lei, loro stessi e gli appassionati di sport fino all'ultimo avevano sperato che i campioni della squadra olimpica russa fossero pienamente ammessi alle Olimpiadi in Corea del Sud.

    "Tuttavia è esattamente quello che i nostri nemici non vogliono vedere. Non vogliono che all'improvviso uno dei nostri atleti vinca o salga sul podio, tutti saprebbero il suo Paese di provenienza. Anton Shipulin, Sergey Ustyugov, Viktor An avevano sperato fino all'ultimo che la sentenza sarebbe stata a loro favore, dal momento che lo stesso Viktor An non è stato menzionato in nessuno dei rapporti: né quello di Oswald né quello di McLaren. Ciononostante gli è stata tolta di poter gareggiare. Ho seguito gli europei di short track e Viktor An, ad esempio, era ben preparato. Dopo questo lo hanno semplicemente cancellato", — ha detto la Bogoslovskaya.

    In precedenza si era appreso che il Tas aveva respinto gli appelli degli atleti e degli allenatori russi a seguito della mancata ammissione alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang.

     

    Correlati:

    Ministro sport russo: da TAS decisione ingiusta
    Il Tas respinge gli appelli di 47 atleti russi contro il CIO per l'accesso alle Olimpiadi
    Il CIO non ammette alle Olimpiadi 15 russi assolti dal Tas di Losanna
    TAS annulla la decisione CIO sulla sospensione a vita di 28 atleti russi alle Olimpiadi
    Tags:
    Giustizia, Sport, doping, Olimpiadi di Pyeongchang 2018, Olimpiadi 2018, CIO, Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna - TAS, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik