01:03 22 Luglio 2018
Su-25

Ex militare USA ha deciso di aiutare la famiglia del pilota russo morto in Siria (VIDEO)

© AFP 2018 / Omar Haj Kadour
Mondo
URL abbreviato
7551

L’ex medico militare statunitense Steve Sol ha dichiarato a RT di voler aiutare la famiglia del pilota russo Roman Filipov, morto in Siria dopo l’abbattimento del suo aereo da parte dei terroristi lo scorso 3 febbraio.

In un'intervista al canale, Sol ha elogiato il valore del pilota russo "si sacrificatosi per il bene dei suoi commilitoni". Egli ha ammesso che non avrebbe avuto il coraggio di fare lo stesso.

"È una persona meravigliosa. È un peccato che non lo conoscessi personalmente", ha aggiunto.

Il maggiore Roman Filipov è morto il 3 febbraio nella zona di Idlib, in Siria. Il caccia Su-25 pilotato da Filipov è stato abbattuto da un razzo lanciato dai terroristi. Egli è riuscito a lanciarsi prima che l'aereo si schiantasse, ma una volta atterrato ha ingaggiato uno scontro a fuoco con gli stessi terroristi. Ferito gravemente ha deciso di togliersi la vita facendosi esplodere con una granata.

Correlati:

“Un vero soldato” i lettori dei media affascinati dal coraggio del pilota russo abbattuto
Sul web le ultime parole del pilota russo eroe ucciso in Siria
Autorità del Primorsky Krai ricordano il pilota russo ucciso in Siria
Tags:
pilota, Famiglia, sostegno, caccia, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik