05:50 17 Luglio 2018
Un tifoso tiene la bandiera russa sopra il logo delle Olimpiadi. (Foto d'archivio)

Fancy Bears: Mclaren esegue l'ordine delle autorità canadesi per indebolire lo sport russo

© AP Photo / David J. Phillip
Mondo
URL abbreviato
517

La commissione indipendente dell'Agenzia Mondiale antidoping, la WADA, sotto la guida di Richard Mclaren, che ha preparato i rapporti sul doping nello sport russo, ha eseguito l'ordine del governo del Canada, si legge sul sito del gruppo hacker Fancy Bears.

Secondo gli hacker, nel febbraio 2004 in Canada 13 federazioni nazionali per gli sport invernali, il comitato olimpico nazionale del paese e una serie di altre organizzazioni hanno iniziato a lavorare al progetto, che ha ricevuto il nome di "Conquista del podio", Own the Podium, OTP. La decisione sull'esecuzione di questo programma è stata adottata per gli insuccessi degli atleti canadesi, in particolare, in due Olimpiadi, a Montreal nel 1976 e a Calgary nel 1988, dove i canadesi non hanno vinto nemmeno un oro.

Nel 2005 il progetto è stato lanciato. Il suo principale sponsor è stato il governo del Canada con ulteriori finanziamenti della Classifica nazionale del Canada, che gestiva il programma. A disposizione di Fancy Bears sono arrivati i conti del progetto OTP, per cui sono stati spesi milioni di dollari. Al progetto OTP collabora strettamente la WADA e protegge gli interessi nazionali del Canada.

Il programma ha dato i suoi frutti, in casa, alle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010 la nazionale del Canada con 14 premiati ha vinto più di tutti nel medagliere. Ma poi i risultati si sono aggravati,  nelle successive tre Olimpiadi la nazionale è andata male.

"Ecco che arriva una soluzione semplice: se gli avversari non si possono sconfiggere, devono essere eliminati. I canadesi hanno scelto la Russia come bersaglio e hanno guidato la lotta contro il doping nello sport. L'avvocato canadese Richard Mclaren ha guidato l'indagine commissionata dalla WADA, con sede in Canada, per esporre l'esistenza di un sistema di doping in Russia. Il vero obiettivo del report Mclaren è stato identificato in precedenza. La missione Mclaren è stata eseguita. Ha eseguito un lavoro eccellente, che ha portato alla sospensione della Russia e dei suoi atleti dalla competizione in Corea", si legge in un comunicato degli hacker.

Nel mese di gennaio il gruppo Fancy Bears ha reso noti i documenti giustificativi e la corrispondenza dei dirigenti del CIO e WADA, in cui si afferma che lo scopo della commissione Mclaren era la rimozione degli atleti russi alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e Pyeongchang, per screditare il movimento olimpico, e anche per la lotta per il potere e il denaro nel mondo dello sport.

Correlati:

Russia sarà accusata di attacchi informatici sulle Olimpiadi 2018
France Info: Putin può vantarsi di una delle più grandi squadre alle Olimpiadi
Olimpiadi, atleti tedeschi criticano l’ammissione dei russi a Pyeongchang
Tags:
olimpiadi, Olimpiadi 2018, Canada
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik