15:24 23 Ottobre 2018
Roccie dell'isola Shikotan, Isole Curili

Giappone protesta contro le esercitazioni russe nelle isole Curili

© Sputnik . Alexander Liskin
Mondo
URL abbreviato
727

Il Giappone ha protestato contro le esercitazioni militari russe nelle isole Curili meridionali, definite da Tokyo “territori del nord”. Lo comunica il Ministro degli esteri giapponese Taro Kono.

"Le esercitazioni portano ad un aumento della presenza militare russe nelle quattro isole settentrionali. Ciò va contro la posizione del nostro paese e provoca risentimento", ha detto il Ministro, sottolineando che la parte russa ha ricevuto una protesta attraverso i canali diplomatici.

Martedì, sulle Curili hanno avuto inizio le esercitazioni per contrastare i gruppi armati illegali. Sono coinvolti duemila militari del Distretto militare orientale (VVO) e circa 500 mezzi, compresi gli elicotteri Mi-8 AMTS. È previsto l'atterraggio di uno stormo di assalto di elicotteri su una delle isole della cresta delle Curili.

Taro Kono ha detto che la questione delle esercitazioni non è stata discussa ieri alla riunione dei vice ministri degli esteri dei rispettivi paesi, Takeo Mori e Igor Morgulov, che si è tenuto a Tokyo. La discussione è stata dedicata alle attività economiche congiunte sulle Curili del sud, perché le informazioni sulle manovre sono state confermate solo dopo il completamento della trattative. Allo stesso tempo, Kono ha chiarito che le esercitazioni non hanno influenzato i piani del primo ministro giapponese Shinzo Abe di visitare la Russia nel maggio di quest'anno.

"Se le circostanze lo consentiranno, allora il Primo Ministro dovrebbe visitare la Russia" ha detto il Ministro.

Il Giappone, rivendica le isole di Iturup, Kunashir, Shikotan e Habomai, e spera di risolvere il problema territoriale con la Russia sviluppando le relazioni economiche tra i due paesi. Il ritorno delle quattro isole a Tokyo era stato in precedenza sancito dalle condizioni del trattato di pace con Mosca, che, dopo la fine della seconda guerra mondiale, non fu mai firmato.

La posizione della Russia è che le Curili del sud si sono unite all'URSS dopo la seconda guerra mondiale e che la sovranità della Russia su di loro ha una corrispondente formulazione legale internazionale.

Correlati:

Isole Curili, presto sarà aperta base aerea russa
Il Giappone discuterà con Putin la questione Curili nel 2019
Scienziati prevedono forte terremoto in regione delle Curili
Curili, media: gli sforzi diplomatici di Tokyo sono sempre più inutili
Tags:
isola, isole contese, Isole Curili, Esercitazioni militari, il ministero degli Esteri, Taro Kono, Shinzo Abe, Isole Curili, Giappone, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik