03:39 21 Ottobre 2018
Su-25

Abbattimento Su-25, Washington: mai fornito i ribelli in Siria con MANPADS americani

© AFP 2018 / Omar Haj Kadour
Mondo
URL abbreviato
5020

Washington ha smentito la notizia che l’abbattimento del caccia russo Su-25 in Siria da parte dei terroristi sia avvenuto con un lanciarazzi MANPADS statunitense. Lo riferisce il Washington Post.

Gli Stati Uniti hanno subito dichiarato di non aver mai fornito tali armi ai ribelli siriani proprio per il timore che possano finire nelle mani dei terroristi.

Il dipartimento di Stato americano, attraverso il suo portavoce Heather Nauert, ha smentito le notizie che l'aereo russo sia stato abbattuto da un'arma statunitense.

"Gli Stati Uniti non hanno mai fornito MANPADS a nessun gruppo in Siria, e siamo profondamente preoccupati per l'uso di tali armi", ha detto la Nauert.

Secondo la pubblicazione, l'incidente potrebbe portare un aumento della tensione tra Russia e Turchia, impegnate nel monitoraggio della tregua nella provincia di Idlib, nel quadro dell'accordo raggiunto nei colloqui di Astana.

Sabato 3 febbraio un caccia russo Su-25 è stato abbattuto nella provincia di Idlib, in Siria. Il pilota, riuscitosi ad eiettarsi prima che il velivolo precipitasse, una volta a terra sarebbe morto in uno scontro a fuoco con i terroristi. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che l'aereo è stato abbattuto da un lanciarazzi. In seguito, lo stesso dicastero ha fatto sapere che più di 30 terroristi sono stati uccisi in un bombardamento con armi di precisione.

Correlati:

Russia, Morozov: Su-25 abbattuto con lanciarazzi proveniente dall’Ucraina
Duma di Stato: a lavoro le forze speciali nella zona dove è stato abbattuto il Su-25
Jabhat al-Nusra rivendica la responsabilità del Su-25 abbattuto in Siria
Tags:
abbattimento, Lanciarazzi, Forniture, Su-25, caccia, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik