16:49 16 Luglio 2018
Bandiera d'Israele

Israele legalizza avamposto di coloni in risposta all'omicidio di un rabbino

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Mondo
URL abbreviato
7017

Il governo israeliano legalizzerà un avamposto di coloni ebrei in Cisgiordania in risposta all’omicidio di un rabbino del luogo da parte di militanti palestinesi. Lo ha annunciato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu.

"Oggi il governo risolverà il problema dello status di Havat Gilad, al fine di crearne le condizioni per una vita normale", ha detto Netanyahu alla riunione domenicale del governo.

All'inizio di gennaio, alcui militanti palestinesi hanno ucciso Raziel Shevakh, 35 anni, rabbino di Havat Gilad. Netanyahu ha promesso che tutti i responsabili del crimine saranno trovati e puniti.

"Ieri le nostre forze hanno condotto un'altra operazione per l'arresto degli assassini del rabbino Shevakh. Non avremo pace fino a quando non li consegneremo alla giustizia", ​​ha affermato il premier israeliano.

Durante l'operazione di polizia, condotta ieri nelle città di Nablus e Jenin, si sono verificati scontri a fuoco. Stando ai palestinesi, ci sarebbero diversi feriti e una vittima.

La comunità internazionale considera illegali tutti gli insediamenti israeliani nei territori palestinesi. Invece la legge israeliana distingue tra insediamenti legali ed illegali.

Correlati:

Trovata in Israele la mandibola che può riscrivere la storia dell'umanità
Si prospetta vero motivo del conflitto tra Israele e Libano: giacimenti gas in mare
M.O., ambasciatore palestinese: Nessun colloquio in programma con Israele
Tags:
rabbino, insediamento, legalizzazione, Omicidio, Benjamin Netanyahu, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik