06:34 21 Giugno 2018
Bitcoin

Kazakistan, computer dell’agenzia delle entrate usati per mining di criptovaluta

CC0
Mondo
URL abbreviato
101

I dipendenti dell’agenzia delle entrate del Kazakistan sono sospettati di utilizzare i computer aziendali per il mining delle criptovalute. Lo ha reso noto il comitato per la sicurezza nazionale kazako.

Il comitato ha spiegato che gli impiegati dell'agenzia delle entrate del ministero delle Finanze sono sospettati di aver installato sui loro computer aziendali, segretamente, un software per l'estrazione delle criptovalute. Questo avrebbe rallentato significativamente il lavoro dei computer e di conseguenza dell'intero ente.

Attualmente sono in corso le indagini preliminari delle forze dell'ordine per violazione di sistemi informatici, della rete di telecomunicazione e per l'utilizzo di software dannosi su computer di proprietà dello stato.

Questo non è il primo caso di mining sul posto di lavoro. Ad esempio, lo scorso dicembre, il vice direttore della sicurezza di Transneft, Vladimir Rushailo, ha denunciato casi di utilizzo non autorizzato delle infrastrutture informatiche aziendali per generare criptovaluta. A settembre, per lo stesso motivo, sono stati licenziati alcuni dipendenti del reparto IT del Consiglio dei ministri della Crimea.

Correlati:

Ucraina valuta emissione di una criptovaluta nazionale
Regno Unito potrebbe avere la sua criptovaluta nazionale legata alla sterlina
La Banca centrale russa discuterà della criptovaluta con UEE o BRICS nel 2018
Tags:
criptovaluta, mining, Kazakistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik