05:42 21 Aprile 2018
Roma+ 13°C
Mosca+ 10°C
    La bandiera ucraina

    Il caporedattore del giornale ucraino Strana.ua ha chiesto asilo politico in Austria

    © Sputnik . Stringer
    Mondo
    URL abbreviato
    623

    Il redattore capo del giornale digitale Igor Guzhva ha lasciato l'Ucraina e ha chiesto asilo politico in Austria a causa della "pressione da parte delle autorità".

    Lo si dice in un commento del giornale rivolto al presidente Petro Poroshenko. Il caporedattore è stato arrestato a Kiev il 22 giugno del 2017 con l'accusa di estorsione per non diffusione di materiale incriminante sull'attuale politica. Il giornalista ritiene che il caso contro di lui sia una provocazione. Il tribunale di Kiev lo ha arrestato con la possibilità di cauzione di 544 mila grivne il 26 giugno, su cauzione è tornato in libertà.

    "Igor Guzhva è arrivato a Vienna e ha chiesto asilo politico alle autorità della repubblica austriaca in conformità con la procedura", si legge in un messaggio pubblicato sul sito internet del giornale.

    Secondo la pubblicazione, Guzhva ha lasciato a Vienna dopo il periodo di misure di prevenzione, come specifica la corte, e ha ottenuto il diritto di lasciare l'Ucraina. Nel ricorso si legge che nei due anni del suo lavoro ha sempre " riservato maggiore attenzione" al presidente e agenzie di sicurezza, che lo hanno costretto a lasciare il paese.

    In precedenza, i giornalisti di Strana si sono rivolti agli ambasciatori dei paesi del G7 e alla missione dell'Unione Europea in Ucraina, con la richiesta di proteggere la redazione dalla pressione da parte delle autorità.

    Correlati:

    Ucraina testa primi missili da crociera autoprodotti
    Ucraina, morto l’astronauta Leonid Kadenyuk
    Alfano, presidenza dell’OSCE: attribuiremo massima attenzione alla crisi in Ucraina
    Ucraina, ministro avverte: senza i soldi del FMI sarà default
    Tags:
    asilo, arresti, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik