Widgets Magazine
01:47 24 Ottobre 2019
La bandiera americana

Atlantic Council: qualcuno ha sostituito la Kremlin list con la classifica Forbes

CC BY 2.0 / Randy Heinitz / Flag Flying
Mondo
URL abbreviato
415
Seguici su

L'elenco degli oligarchi russi e le persone particolarmente vicine al Cremlino, sul quale gli esperti del Tesoro USA hanno sgobbato lungamente, è stato all'ultimo momento modificato da qualcuno dall'alto, riducendolo ad una semplice lista di cognomi di funzionari e miliardari della lista Forbes. Lo ha affermato Anders Aslund dell’Atlantic Council.

Nel luglio dello scorso anno, i senatori statunitensi hanno votato all'unanimità la legge sulla lotta agli avversari dell'America attraverso le sanzioni. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha firmato la legge il 2 agosto, anche se lo scopo principale del documento è quello di evitare al presidente di annullare le sanzioni contro la Russia.

L'elemento più interessante della nuova legge è la sezione 241, in base alla quale il Dipartimento del Tesoro ha stilato una lista delle figure strettamente connesse con il Cremlino. Questo elenco, denominato Cremlin List, è stato pubblicato il 30 gennaio.

"Tuttavia all'ultimo momento qualcuno dall'alto — non si sa chi esattamente — ha cambiato i nominativi della lista inserendovi i nomi di 96 miliardari russi della classifica di Forbes. In questo modo, questo anonima personalità si è fatta beffe degli esperti governativi che hanno preparato il rapporto originale", ha detto Aslund.

Molti uomini d'affari della lista di Forbes sono cittadini non solo della Russia, ma anche di altri paesi, e hanno vissuto in Occidente per diversi anni. E, naturalmente, le autorità americane non hanno ancora dimostrato che queste persone hanno commesso qualcosa di illegale.

 

Correlati:

Usa, Trump: dobbiamo modernizzare nostro arsenale nucleare
Usa-Russia, Patrushev: Kremlin Report è un passo miope di Washington
Dipartimento di stato critica l'intercettazione di aereo USA da parte di jet russo
Tags:
Legge, Sanzioni, Lista, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik