18:23 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
4201
Seguici su

Lo ha detto il segretario del Consiglio di sicurezza russo.

Il cosiddetto "rapporto del Cremlino", diffuso dagli Stati Uniti, è il passo miope, che avrà un impatto negativo sulle relazioni bilaterali: lo ha detto il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolai Patrushev.

"È ovvio — ha detto ai giornalisti — che questo miope passo di Washington influenzerà negativamente i contatti bilaterali tra i nostri stati, ma non è in grado di cambiare la politica estera della Federazione Russa e non pregiudicherà la credibilità del nostro Paese sulla scena mondiale".

Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti
© AFP 2020 / PAUL J. RICHARDS
Ha sottolineato che l'uso di tali "minacce esterne immaginarie" come la Russia e la Cina è stato un tentativo delle autorità statunitensi di mascherare la difficile situazione interna.

"Il corso intrapreso dagli Stati Uniti negli affari regionali e internazionali — ha osservato ancora Patrushev —, che comporta il contrasto a tali immaginarie minacce esterne come la Russia e la Cina, è inteso principalmente a distrarre l'attenzione degli americani dalla complicata situazione interna negli Stati Uniti, dai problemi accumulati economici e sociali e l'incapacità delle autorità di risolvere efficacemente i compiti che devono affrontare, anche a causa di incongruenze tra le azioni dei dipartimenti e delle agenzie".

Correlati:

Putin: lista del Cremlino è mossa ostile
Nuove sanzioni USA contro la Russia e i russi
Per gli USA Russia e Cina sono più pericolose del terrorismo
Tags:
Sanzioni contro la Russia, politica, Kremlin report, Nikolay Patrushev, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook