09:03 22 Aprile 2018
Roma+ 15°C
Mosca+ 3°C
    Il vice primo ministro russo Dmitry Rogozin

    Russia, Rogozin: a causa delle sanzioni persi miliardi di dollari

    © Sputnik . Ekaterina Shtukina
    Mondo
    URL abbreviato
    6161

    Il Paese però potrebbe trarne un vantaggio in futuro.

    La Russia ha perso centinaia di miliardi di dollari a causa delle sanzioni da parte degli Stati Uniti, ma potrebbero rivelarsi utili per il Paese nel lungo periodo. Lo ha detto il vice primo ministro Dmitry Rogozin.

    "Le loro sanzioni hanno causato danni ma non a noi perché siamo stati costretti a riempire le nuove nicchie tecnologiche con la nostra produzione. Per quanto riguarda gli interessi a breve, medio e lungo termine del nostro Paese il sistema delle sanzioni è persino vantaggioso" ha detto Rogozin ai giornalisti.

    Secondo il vice primo ministro, i partner europei della Russia hanno sofferto di più a causa delle sanzioni statunitensi, perché hanno perso il mercato russo e non possono vendere la loro tecnologia a Mosca. Rogozin ha ammesso, tuttavia, che il danno dalle sanzioni statunitensi all'industria della difesa russa ammonta a centinaia di miliardi di dollari.

    Correlati:

    Kremlin report: non è una lista di sanzioni
    Russia, Huntsman: Niente di nuovo nel rapporto sulle sanzioni in arrivo oggi
    Secondo la Lega flat tax al 15%, basta sanzioni alla Russia
    Politico russo rivela lo scopo delle nuove sanzioni americane contro Mosca
    Novak: le nuove sanzioni non influenzeranno il lavoro delle aziende russe
    Tags:
    dollari, tecnologia, Sanzioni contro la Russia, Sanzioni, Dmitry Rogozin, vice-primo ministro russo, Dmitry Rogozin, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik