13:00 27 Maggio 2019
Nazionalisti ucraini a Kiev (foto d'archivio)

In Polonia approvata legge contro l'apologia di Bandera e nazionalismo ucraino

© Sputnik . Grigoriy Vasilenko
Mondo
URL abbreviato
6193

In Polonia è stata approvata la legge che vieta l'apologia e la propaganda dell'ideologia di Stepan Bandera".

Il Parlamento polacco ha adottato l'emendamento alla legge sull'Istituto Nazionale di Memoria che attribuisce responsabilità penale a chi sostiene il negazionismo dei crimini dei nazionalisti ucraini durante la Seconda Guerra Mondiale.

Lo ha riportato il settimanale polacco Do Rzeczy.

Per approvare l'emendamento hanno votato a favore 279 deputati su 414. L'iniziativa è stata promossa dal movimento politico Kukiz`15.

Il documento prevede una multa o la reclusione fino a tre anni per chi nega i massacri della Volinia, i crimini dei nazionalisti ucraini ed esalta le idee di Bandera.

Nella legge sono state inoltre inseriti e descritti questi crimini, che includono "le azioni commesse dai nazionalisti ucraini dal 1925 al 1950, caratterizzate dall'uso della forza, del terrore o di altre forme di violazione dei diritti umani contro la popolazione polacca". Inoltre rientrano nella categoria di crimini il genocidio degli ebrei e i massacri dei polacchi nel territorio della Volinia.

Le divergenze tra l'Ucraina e la Polonia riguardano principalmente l'interpretazione della storia. A Varsavia condannano la posizione di Kiev per la glorificazione dell'Organizzazione dei nazionalisti ucraini e la sua ala militare, l'Esercito insurrezionale ucraino (OUN-UPA), nonché biasimano le costanti azioni vandaliche contro i monumenti polacchi in Ucraina.  

Correlati:

Ucraina: perché sono peggiorate le relazioni con la Polonia
Tutti in Europa senza visto! Calca alla frontiera tra Ucraina Polonia VIDEO
Polskie Radio: “Trump e Putin si dividano l'Ucraina, ma non tocchino la Polonia”
Ministero esteri Polonia: Varsavia non ha bisogno di Kiev
“Ucraina paghi per crimini del passato”: nuovo capitolo nello scontro tra Varsavia e Kiev
“Non fare entrare ucraini con vessilli SS”, botta e risposta tra Varsavia e Kiev
Figlio del padre del nazionalismo ucraino accusa la Polonia di ambizioni coloniali
Tags:
Seconda Guerra Mondiale, Politica Internazionale, Società, Storia, Stepan Bandera, Polonia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik