05:39 19 Novembre 2018
Russia USA

Nuove sanzioni USA contro la Russia e i russi

© Sputnik . Maxim Bogodvid
Mondo
URL abbreviato
12229

In base alla nuova proposta di legge, gli Stati Uniti potrebbero imporre sanzioni contro le società europee coinvolte nei progetti energetici con la Russia.

Secondo un sondaggio condotto per Sputniknews dall'agenzia Ifop in Francia, Germania, Gran Bretagna e Polonia, la maggior parte dei francesi e tedeschi (65% e 61%), il 47% dei britannici e il 37% dei polacchi ritengono che le sanzioni americane sono inaccettabili come strumento di cooperazione con i partner europei.

Seguono i dati complessivi del sondaggio della Ifop per Sputniknews (condotto il 20-27 settembre 2017 in Francia, Germania, Gran Bretagna e Polonia).

Nuove sanzioni USA contro la Russia e i russi
© Sputnik .
Nuove sanzioni USA contro la Russia e i russi

Nel sondaggio sono state intervistate 3.228 persone maggiorenni provenienti da:

Francia: 807

Germania: 803

Regno Unito: 802

Polonia: 816

In Francia e in Germania più uomini rispetto alle donne ritengono le sanzioni degli Stati Uniti come uno strumento inaccettabile di cooperazione con i partner europei: in Francia il 72% degli uomini a fronte del 58% delle donne, in Germania il 65% degli uomini rispetto al 58% delle donne.

Le persone con età più avanzata in Francia e nel Regno Unito pensano che le sanzioni degli Stati Uniti siano inaccettabili: in Francia il 68% tra gli ultra-35enni, rispetto al 57% dei giovani sotto i 35 anni, nel Regno Unito il 49% rispetto al 44%. Inoltre in Francia, Germania e Regno Unito gli anziani costituiscono la più grande categoria di persone contrariate rispetto alle sanzioni: sono il 75% in Francia, in Germania il 72%, nel Regno Unito il 58%.

In Francia, Germania e Regno Unito i manager ed i liberi professionisti sono più propensi rispetto ai lavoratori poco qualificati nel considerare le sanzioni degli Stati Uniti contro i partner europei inaccettabili: in Francia sono il 67% rispetto al 61%, in Germania il 62% rispetto al 55%, nel Regno Unito il 52% contro il 38%.

I laureati sono più propensi a considerare inaccettabili le sanzioni degli Stati Uniti: in Francia il 70% rispetto al 61% dei diplomati, in Germania il 68% rispetto al 57% di diplomati; nel Regno Unito il 62% rispetto al 46%; anche in Polonia le persone con istruzione superiore con maggiore probabilità rispetto a chi ha un titolo di studio inferiore ritengono le sanzioni inaccettabili (34% rispetto al 26%).

Dal 20 al 27 settembre 2017 in Francia, Germania, Gran Bretagna e Polonia la rilevazione è stata condotta per Sputniknews dall'istituto Ifop, la società francese con la maggiore esperienza impegnata nella conduzione e analisi di sondaggi.

Correlati:

Bloomberg: Putin può contare solo sull'Italia per annullare le sanzioni
Le sanzioni USA contro la Russia hanno fatto saltare affare milionario in Svizzera
Cancelliere Austria sostiene idea ritiro graduale sanzioni antirusse
Tags:
Sondaggio, Relazioni Russia-USA, Sanzioni, Economia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik