22:22 16 Luglio 2018
RN-Purneftegaz Company in Yamal-Nenets Autonomous District

FT: l'America è costretta a scaldarsi con il gas siberiano per mancanza di gasdotti

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Mondo
URL abbreviato
10221

Grazie al "boom dello scisto" gli USA hanno oscurato la Russia e sono diventati il principale produttore di gas naturale del mondo, scrive il Financial Times.

Ma ai media interessa più la notizia che negli Stati Uniti viene inviata una cisterna di metano siberiano, per la mancanza di gasdotti collegati ai depositi. Nei mesi invernali, alcuni stati si trovano ad essere dipendenti da carburante di importazione, spiega il quotidiano.

Secondo i dati ufficiali, gli USA non hanno mai importato gas naturale dalla Russia, scrive il Financial Times. Una cisterna Gaselys, di proprietà della società energetica francese Engie, è partita da Isle-of-the-Grain in Gran Bretagna con metano russo a bordo due settimane fa. La nave è arrivata negli USA per consegnare la merce al terminal Everett, in Massachusetts. Quando la petroliera si trovava a soli due giorni di distanza dalla destinazione, ha varato verso est. Come spiega la società Engie, questo ritardo è stato causato da condizioni meteorologiche avverse e venerdì la nave è tornata sulla rotta  verso Boston, dice l'articolo.

Con l'aiuto di questo gas, spiega il Financial Times, la controparte americana riempie le sue riserve, dopo un freddo inverno in America. Come scrive il quotidiano, citando gli analisti, una parte di questo gas arriva dal terminale russo Yamal, che è stato ufficialmente inaugurato il mese scorso dal presidente Vladimir Putin.

L'articolo sottolinea che per la fornitura di petrolio e di gas dalla Russia le sanzioni non si applicano, tuttavia, "i cittadini americani e i residenti" non possono finanziare la società Novatek, che svolge un ruolo di primo piano nel progetto di Yamal. All'azienda Engie sottolineato che questo carico è stato acquistato in conformità della legge USA. 

"La prospettiva secondo cui il gas siberiano serva per riscaldare le case nel new England, sottolinea l'importante ruolo dell'energia nelle relazioni della Russia con gli USA" indica il Financial Times.

Grazie al boom dello scisto, gli USA sono stati in grado di "oscurare" la Russia, che in precedenza era il più grande produttore al mondo di gas naturale. Dal 2016 l'America ha iniziato ad esportare il gas liquefatto in altri paesi, anche in paesi confinanti con la Russia, come la Polonia e la Lituania. Entro il 2020 saranno eseguiti ulteriori terminali di esportazione. A sua volta, Mosca con l'aiuto del progetto Yamal, il cui costo è di 27 miliardi di dollari, sta cercando di mantenere la competitività sul mercato globale.

Secondo l'amministratore delegato della società di consulenza ClearView Energy Partners Kevin Buk, "non c'è nulla di intellettualmente incoerente nel fatto che l'America acquisti il gas russo. Ma tutto questo può avere spiacevoli conseguenze politiche".

Così, ad esempio, quando il gas di Yamal è arrivato nel Regno Unito, è diventato "propaganda di successo della Russia". L'ambasciata a Londra, come scrive il quotidiano, ha pubblicato un tweet in cui diceva che con l'aiuto del gas siberiano, si  sarebbero riscaldate le case britanniche. Ma in realtà, il gas russo non aveva lasciato il porto delle Isle of Grain, era solo un sovraccarico sulla petroliera Gaselys. Nel frattempo, un esperto nel settore del gas, Ed Cox, ha detto al Financial Times, che non si può essere completamente sicuri che su una nave cisterna si trovi solo il gas russo, può venire da altre fonti.

Nel frattempo, i media russi si sono affrettati a specificare che la fornitura del gas naturale è in contrasto con l'intenzione degli USA di diventare una potenza energetica. "Questa consegna è completamente in contrasto con la strategia di sviluppo del mercato statunitense", ha scritto il quotidiano Kommersant.

Tuttavia, come spiega il Financial Times, questa insolita consegna riflette lo stato del mercato dell'energia USA nel suo complesso. A causa del numero limitato di gasdotti nelle regioni del paese, nei mesi invernali, alcuni stati si trovano ad essere dipendenti dalla fornitura di gas. 

Correlati:

Lavrov: USA temono di competere lealmente con la Russia nel settore del gas
Bloomberg: Boston si scalderà con il gas sanzionato dalla Russia
Ucraina: nuovi vantaggi nell'acquisto di gas dalla Russia
Tags:
gas della Russia, Acquisti gas, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik