16:07 21 Febbraio 2018
Roma+ 11°C
Mosca-8°C
    S-400 Triumf

    NI svela perché gli USA dovrebbero temere gli S-400

    © Sputnik. Sergey Pivovarov
    Mondo
    URL abbreviato
    3201

    La testata National Interest ha definito il sistema missilistico antiaereo russo S-400 Triumph un arma che “cambia le regole del gioco”.

    Come osserva la testata gli S-400 superano gli analoghi occidentali per diversi parametri. Prima di tutto il sistema russo è in grado di lanciare subito diversi missili guidati a distanze diverse. In particolare il NI indica quattro tipi di missili dalla gittata rispettivamente di 40, 120, 250 e 400 chilometri. L'equivalente americano, il Patriot, è in grado di lanciare missili con una gittata di soli 96km.

    In secondo luogo, il National Interest osserva le eccellenti caratteristiche di uno dei missili guidati del sistema S-400, il 9М96Е2 con una gittata di 120km. La testata scrive che questo missile non solo vola ad una velocità di 5km al secondo, ma è in grado di abbattere obiettivi ad un'altezza fino a cinque metri da terra.

    Come osserva uno degli esperti, Carlo Kopp, l'S-400 può essere dotato di speciali radar progettati per colpire moderni stealth aerei come l'F-22 e l'F-35.

    Allo stesso tempo, la pubblicazione sottolinea che lo sviluppo dell'S-400 consentirà alla Russia di avere una flotta aerea relativamente piccola di caccia rispetto agli Stati Uniti e ai paesi della NATO.

    Gli esperti notano anche che il sistema missilistico antiaereo russo rappresenta una vera minaccia gli aerei radar e di ricognizione degli Stati Uniti e di altri paesi della NATO. In particolare, la pubblicazione scrive del velivolo americano di rilevamento radar a lungo raggio Boeing E-3 Sentry che pare essere molto vulnerabile al sistema S-400.

    L'S-400 può anche lanciare missili balistici, che, secondo gli esperti, è stata la ragione principale per la quale l'Arabia Saudita ha acquistato questi armamenti. Tuttavia, non ci sono informazioni pubbliche specifiche sulle straordinarie capacità dell'S-400 contro i missili balistici.

    In generale, il National Interest definisce una vera svolta la conclusione di contratti per gli armamenti militari tra la Russia e alcuni paesi membri della NATO (Grecia e Turchia), così come con i partner tradizionali degli Stati Uniti (Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti).

    Riassumendo, la testata critica la mancanza di preoccupazione dei circoli superiori americani in relazione al crescente interesse per gli S-400 russi nel mondo.

    Correlati:

    La seconda divisione del sistema S-400 entrerà in servizio in Crimea
    La Duma commenta il posizionamento in Crimea della seconda divisione S-400
    Thaad contro S-400, contraerea russa o americana: qual è la più forte?
    Alla flotta del Baltico nel 2018 arriverà un altro complesso S-400
    Tags:
    Armamenti, s-400, Patriot, Sistema antiaereo S-400, missili S-400, The National Interest, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik