17:54 17 Dicembre 2018
Donald Trump ed Hillary Clinton

Russiagate, ex analista della CIA scagiona il Cremlino e accusa FBI per ingerenza elezioni

© REUTERS / Jonathan Ernst
Mondo
URL abbreviato
1152

Le agenzie di intelligence degli Stati Uniti, compresa l'FBI, hanno cercato di interferire nelle elezioni presidenziali del novembre 2016.

Tale parere è stato espresso dall'ex analista e veterano della CIA Raymond McGovern nel suo articolo sul portale Consortiumnews.com.

Secondo McGovern, la corrispondenza pubblicata la scorsa estate dell'agente del controspionaggio dell'FBI Peter Strzok con la sua fidanzata e collega, l'avvocato Lisa Page, è la "prova reale" dei tentativi delle agenzie d'intelligence di far saltare il processo democratico.

Tra le altre cose nella corrispondenza resa pubblica Strzok afferma di essere pronto ad usare il suo potere per "difendere il Paese" da Trump.

Secondo l'ex dipendente della CIA, l'FBI per 18 mesi ha condotto una campagna per screditare il candidato Donald Trump con "operazioni di spionaggio elettronico di dubbia legalità e dossier", che tuttavia non contenevano prove oggettive.

Allo stesso tempo, sostiene McGovern, i rappresentanti delle agenzie di intelligence hanno usato metodi ambigui per tutelare la candidata del Partito Democratico Hillary Clinton e il suo entourage dall'accusa di falsa testimonianza e divulgazione di segreti di Stato.

Inoltre, ricorda McGovern, l'Agenzia per la Sicurezza Nazionale, tenendo conto del suo potenziale tecnico, non ha fornito prove convincenti sull'intervento di Mosca nelle elezioni americane.

La Russia ha ripetutamente smentito le accuse di aver tentato di influenzare le elezioni di vari Paesi occidentali: il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov le ha definite "assolutamente infondate".

Correlati:

Russiagate, CNN: "procuratore speciale presto presenterà le prime accuse"
Russiagate: Twitter sospende 200 account legati ad entità russe tra cui il canale tv RT
Russiagate, anche Facebook scende in campo
Simonyan ha oscurato Hillary Clinton nella lista delle donne più influenti di Forbes
Direttrice di RT risponde alle nuove accuse della CIA su ingerenza russa nelle elezioni
Russiagate, ex direttore FBI ritratta le accuse contro Trump
Russiagate, Lavrov commenta Pompeo: siamo oltre i limiti della ragione
Tags:
politica interna, Politica Internazionale, Giustizia, Russiagate, Presidenziali USA 2016, FBI, CIA, Raymond McGovern, Donald Trump, Hillary Clinton, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik