20:47 18 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-5°C
    Mars surface

    Scienziati scoprono depositi di ghiaccio su Marte

    © NASA. JPL-Caltech/MSSS
    Mondo
    URL abbreviato
    471

    Gli scienziati hanno scoperto otto siti su Marte dove, a causa dell'erosione delle sporgenze rocciose, sono diventati visibili dei i ghiacciai.

    Degli scienziati americani hanno scoperto che sotto la superficie di Marte ci sono vasti strati di ghiaccio, alcuni dei quali hanno uno spessore di più di 100m, lo studio corrispondente è stato pubblicato sulla rivista Science.

    I ricercatori hanno studiato le immagini scattate con l'aiuto della stazione interplanetaria della NASA, Mars Reconnaissance Orbiter. Così, gli scienziati hanno trovato otto siti in cui a causa dell'erosione delle sporgenze rocciose i ghiacciai sono diventati visibili.

    Gli specialisti gli hanno studiati usando uno spettrometro CRISM, che mostra la presenza di acqua ghiacciata. Dopo gli scienziati usando il sistema THEMIS, determinando la temperatura superficiale, hanno scoperto che il ghiaccio forma uno strato relativamente spesso.

    In questo caso, l'assenza di crateri in quest'area indica che i ghiacciai sono apparsi relativamente di recente. La superficie dei ghiacciai è ricoperta da uno strato di polvere fine, il cui spessore raggiunge i due metri.

    Secondo gli scienziati, la scoperta ci permetterà di conoscere meglio la storia climatica del pianeta rosso.

    Ricordiamo che scienziati russi e bulgari hanno scoperto che gli astronauti durante la loro vita possono fare solo un solo volo su Marte senza rischi per la salute.

    Correlati:

    I planetologi hanno scoperto perché l'acqua è scomparsa da Marte
    Marte condannata all'inabitabilità
    Scienziati della NASA "cancellano" uno dei possibili ostacoli al volo su Marte
    Errore astronomico: le fasce scure su Marte potrebbero essere frane e non fiumi
    Tags:
    Esplorazione, esplorazione, Marte, Esplorazione dello spazio, NASA, Marte
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik