00:23 23 Novembre 2019
Petroliera iraniana Sanchi in fiamme presso coste cinesi

Petroliera iraniana in fiamme presso coste cinesi potrebbe esplodere ed affondare

© REUTERS / CCTV
Mondo
URL abbreviato
5013
Seguici su

La petroliera iraniana in fiamme presso le coste orientali della Cina dopo una collisione con una nave da carico potrebbe esplodere ed affondare, riferisce CCTV.

A seguito dell'incidente, 32 membri dell'equipaggio della petroliera sono dispersi, le operazioni di ricerca dei marinai continuano. Al momento i soccorritori sono riusciti a trovare il corpo di un solo marinaio. La salma sarà portata a Shanghai, dove verrà effettuata l'autopsia e si provvederà all'identificazione della vittima.

L'incidente è avvenuto la sera del 6 gennaio. La petroliera Sanchi, di proprietà di una compagnia iraniana e battente bandiera panamense, si è scontrata con la nave da carico di Hong Kong CF CRYSTAL al largo della costa orientale della Cina. Dopo lo scontro risultano dispersi 32 marinai che si trovavano a bordo della petroliera, 30 dei quali cittadini iraniani e 2 del Bangladesh.

A bordo della nave da trasporto di Hong Kong c'erano 21 membri dell'equipaggio: tutti si sono riusciti a salvare. La Cina ha inviato 4 navi di soccorso e 3 mezzi speciali navali per contenere la perdita di petrolio. La Corea del Sud ha messo a disposizione una nave e un elicottero per le ricerche. Successivamente anche la Marina militare americana si è unita all'operazione di soccorso.

Tags:
Ambiente, Petrolio, nave, nave cisterna, Incidente, Hong Kong, Iran, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik