20:18 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
10630
Seguici su

La nuova nave russa "Yantar" è adatta non solo alla ricerca, ma anche alla ricognizione. Lo riferisce la BBC.

La flotta russa è molto orgogliosa della sua nuova nave da ricognizione "Yantar", che ora sta aiutando l'Argentina nella ricerca del sottomarino "San Juan", scomparso il 15 novembre — sostiene la BBC.

Sebbene ufficialmente la "Yantar" sia una nave di ricerca oceanografica, di fatto è piena di mezzi tecnici di osservazione. Inoltre, la nave trasporta diversi sommergibili.

Secondo il canale, è stato il movimento di questa nave che ha costretto i militari britannici ad avvertire che la Russia potrebbe interferire con il lavoro o tagliare i cavi di comunicazione sottomarini. Secondo il capo dello stato maggiore britannico Stuart Pich, un simile colpo avrebbe conseguenze "catastrofiche".

Secondo l'esperto dell'esercito russo Igor Sutyagin, la "Yantar" è perfettamente in grado di usarli per i propri scopi. Tuttavia, non ci sono prove. Inoltre, nota l'esperto, i trasmettitori sottomarini potrebbero suscitare l'interesse dei militari russi, per copiare la tecnologia americana.

Alla fine del 2016, la "Yantar" ha navigato vicino ai cavi di comunicazione sottomarini al largo della costa siriana, alcuni dei quali diretti in Europa. Le frequenti fermate della nave suggerivano che i sottomarini stessero esplorando il fondale marino.

La "Yantar" è stata utilizzata anche nelle operazioni di ricerca. In precedenza, secondo i media russi, la nave è riuscita a trovare due aerei russi caduti nel Mar Mediterraneo, evitando che i dati segreti dei velivoli capitassero nelle mani sbagliate.

Correlati:

Nave militare britannica ha seguito fregata russa nel Mare del Nord
Anche nave oceanografica russa alla ricerca del sottomarino argentino "San Juan"
Tabloid inglesi in fermento per una "nave fantasma russa" in California
Tags:
Ricerca, Ricognizione, oceano, nave, Media, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook