19:56 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
1200
Seguici su

Le minacce del presidente americano Donald Trump sul taglio dei fondi alle Nazioni Unite per il sostegno dei profughi palestinesi e l'organizzazione del lavoro sono "un ricatto politico da quattro soldi".

Lo ha dichiarato il portavoce di Hamas Fawzi Barchum. In precedenza Trump su Twitter ha scritto che la Palestina non è interessata ai negoziati di pace con Israele, a questo ha collegato lo stanziamento di "centinaia di milioni di dollari all'anno".

Secondo il portavoce, queste minacce riflettono "il comportamento barbaro e immorale nei confronti della giustizia e dei diritti del popolo palestinese".

A sua volta, il leader palestinese Mahmoud Abbas Nabil Abu Rudein in risposta alle parole di Trump ha detto che Gerusalemme "non è oggetto di scambio", aggiungendo che la vera pace e i negoziati vanno costruiti su base legittima, ovvero la creazione di uno stato palestinese indipendente con capitale a Gerusalemme Est.

Correlati:

Gerusalemme capitale, gli USA si scoprono soli
"Il voto su Gerusalemme è il pretesto di Trump per porre fine agli aiuti ai Paesi ONU"
Dopo gli USA anche il Guatemala decide il trasferimento dell'Ambasciata a Gerusalemme
Tags:
capitale, Donald Trump, Gerusalemme
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook