05:09 18 Gennaio 2018
Roma+ 2°C
Mosca-9°C
    Una vista di Belgrado

    Belgrado non gradisce la partecipazione dei serbi nel conflitto in Ucraina

    © Sputnik. Maksim Bogodvid
    Mondo
    URL abbreviato
    8220

    Il fatto che per tre anni i volontari serbi abbiano preso parte al conflitto nel Donbass tra i ranghi dei separatisti infastidisce Belgrado che cerca di mantenere "l'equilibrio" tra l'Occidente e la Russia. Lo riferisce la Neue Zürcher Zeitung.

    Belgrado ha fortemente criticato la partecipazione di cittadini serbi come volontari nel conflitto nell'Ucraina orientale. Nel 2014, le autorità serbe hanno dichiarato illegale la partecipazione a conflitti stranieri. Però, secondo i media, nessuno è mai stato perseguito legalmente per aver partecipato come volontario o mercenario nel Donbass, cosa che ha suscitato le critiche dell'ambasciatore ucraino in Serbia. 

    Tuttavia il numero esatto dei volontari serbi in Ucraina orientale. Secondo l'intelligence ucraina, ci sono circa 300 volontari serbi che combattono nel Donbass dalla parte dei separatisti. Ma, secondo alcuni esperti, questo numero è sovrastimato e, rispetto al numero dei volontari russi, quelli serbi non svolgono un ruolo significativo. L'inesattezza dei dati è integrata dalla "propaganda di Mosca e dei separatisti", che vogliono sottolineare quanto sia forte il loro sostegno internazionale. È anche possibile che la maggior parte dei cittadini serbi che combattono per ragioni ideologiche nel Donbass, abbiano lasciato l'Ucraina a causa della "illegalità nei territori separatisti", conclude l'articolo.

    Correlati:

    Generale ucraino: per il recupero del Donbass ci vorranno decenni
    Il conflitto nel Donbass più lungo della guerra in Bosnia
    Tutti per tutti: tra Kiev e Donbass il più grande scambio di prigionieri di guerra
    Tags:
    volontari, Conflitto, Condanna, Serbia, Donbass, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik