18:13 18 Luglio 2018
Olimpiadi

Olimpiadi 2018, Bach sta con gli atleti russi “puliti”: non devono essere umiliati

© AP Photo / David J. Phillip, file
Mondo
URL abbreviato
380

Alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang gli atleti russi non saranno chiamati "neutrali", ma "atleti olimpici dalla Russia". Lo ha affermato in un'intervista a Die Welt il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) Thomas Bach.

Alle Olimpiadi invernali 2018 a Pyeongchang, Corea del Sud, gli atleti russi parteciperanno con il titolo di "atleti olimpici della Russia" (Olympic Athletes from Russia, OAR), ed è un riconoscimento della realtà, ha detto Bach.

Egli ha sottolineato di non vedere alcun problema nella nuova formulazione dello status degli atleti russi alle Olimpiadi in Corea del Sud.

"Non si può ignorare la realtà… La punizione collettiva si è in qualche misura estesa agli atleti russi invitati e sono costretti a sopportarlo con la negazione della bandiera, dell'inno e dei simboli di stato. Questi atleti non devono essere umiliati", ha concluso Bach.

Correlati:

La Russia non terrà Olimpiadi "alternative"
Il CIO vieta emblemi della Russia alle Olimpiadi invernali di Pyeongchang
Comitato olimpico approva partecipazione atleti russi Olimpiadi 2018 con bandiera neutrale
Tags:
olimpiadi, atletica leggera, sport, Olimpiadi 2018, CIO, Thomas Bach, Corea del Sud, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik