16:35 21 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
4210
Seguici su

In una dichiarazione congiunta, Angela Merkel e Emmanuel Macron hanno esortato Mosca ad agire contro l’intensificazione dei combattimenti intensificati in Ucraina orientale. Lo riporta Forbes.

La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron hanno chiesto alle autorità russe di agire contro la recente intensificazione delle ostilità nel Donbass. Berlino e Parigi hanno invitato anche ad accelerare lo scambio dei prigionieri di guerra da entrambe le parti. Secondo la Merkel, ciò contribuirà ad alleviare la tensione e dare slancio ad un ulteriore soluzione pacifica.

Il governo russo deve "smettere di fornire sostegno militare e logistico agli insorti che combattono per l'indipendenza da Kiev", scrive la pubblicazione. A sua volta, il governo ucraino è tenuto a prendere in considerazione i desideri degli abitanti di Donbass, che vogliono certamente una completa indipendenza.

"In riconoscimento della sovranità e l'integrità territoriale ucraine, la cancelliera Merkel e il presidente Macron ribadiscono la necessità di attuare pienamente gli accordi Minsk. Non ci può essere alternativa a una soluzione esclusivamente pacifica per questo conflitto", si legge in una dichiarazione congiunta.

 

Correlati:

La Russia non ha ancora deciso sulle forniture di armi nel Donbass
Pushkov ha commentato l'appello di Merkel e Makron alla Russia sul Donbass
Donbass, Polonia invita ufficiali russi a ritornare in missione per controllo tregua
Tags:
accordi di Minsk, prigionieri di guerra, Conflitto, risoluzione, Emmanuel Macron, Angela Merkel, Donbass, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook