13:54 19 Agosto 2018
Secondo l’Organizzazione mondiale per la sanità finora non esistono  vaccini per il virus Ebola

OMS per la prima volta ha riconosciuto il problema del gioco come malattia

© Sputnik . Алексей Никольский
Mondo
URL abbreviato
310

Il prossimo anno l'organizzazione Mondiale della sanità, l'OMS, lo farà rientrare nel registro internazionale delle malattie, scrive The Daily Mail.

Dopo dieci anni di analisi dei dati e monitoraggio del comportamento di persone che trascorrono molto tempo con i giochi per computer, gli esperti hanno deciso: in alcuni giocatori sono stati osservati veri problemi mentali.

Si può parlare di disturbo mentale, se i giochi hanno la precedenza sugli altri interessi vitali. Tuttavia, questo comportamento anomalo deve essere mantenuto per almeno un anno, prima di essere diagnosticata la dipendenza dal gioco. Mentre l'eccessivo uso di internet o telefono, gli esperti non sono disposti a metterlo nella lista.

Vladimir Pozniak, coordinatore unità dell'OMS per abuso di sostanze e salute mentale, ha detto: "i medici devono capire che la dipendenza dal gioco ha un forte impatto sulla salute. Naturalmente, la maggior parte delle persone che amano il gioco, non hanno problemi". Secondo le statistiche, i problemi ci sono per lo 0,2-1% di giocatori.

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che i giochi come Call of Duty e Grand Theft Auto, in linea di principio, riflettono negativamente sull'ippocampo, il centro di memoria del cervello. Negli ultimi anni sono state riconosciute come malattie molte più dipendenze, come lavorare troppo o guardare troppo la tv.

Correlati:

Una "bara sulle ruote": si prende gioco dei mezzi militari ucraini
"A Lavrov il carro armato non serve": l'ambasciata russa si prende gioco di Boris Johnson
Dalle armi all'industria del gioco: la metamorfosi della società russa Kalashnikov
CryptoKitties: il gioco che conquista tutti
Tags:
OMS, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik