05:16 25 Settembre 2018
Bandiera della Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda un vulcano ha ottenuto riconosciuti i suoi "diritti umani"

© flickr.com/ Tākuta
Mondo
URL abbreviato
343

Le autorità della Nuova Zelanda hanno riconosciuto al vulcano Taranaki ad ovest dell'isola del Nord i diritti umani di una persona giuridica, scrive il New Zealand Herald.

Otto tribù locali hanno firmato con il governo un memorandum d'intesa per l'affidamento congiunto del vulcano.

Secondo il quotidiano Guardian, "è previsto il riconoscimento del vulcano come persona, molti lo vedono come antenato o un membro della famiglia". Secondo la nuova legge, se qualcuno farà male al vulcano, rischia la stessa pena del male compiuto alla tribù. Il ministro per la negoziazione Andrew Little ha detto che il contratto servirà a proteggere il vulcano dai turisti.

"Come residente di New Plymouth, sono cresciuto sotto lo sguardo della montagna, quindi sono particolarmente felice  della protezione giuridica e dello status della personalità" ha detto Little.

In precedenza il parlamento della Nuova Zelanda ha riconosciuto la personalità giuridica al fiume Whanganui sacro per il popolo maori, che ritiene il fiume suo antenato, e per 140 anni ha lottato perché fosse riconosciuto come essere vivente.

Correlati:

Nuova Zelanda: cittadini contrari all’adozione di una nuova bandiera
Lavrov: possibile ripristinare rapporti con Nuova Zelanda
La Nuova Zelanda affida alla Russia le elezioni del prossimo segretario generale dell’ONU
Tags:
Vulcano, Nuova Zelanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik