02:36 21 Settembre 2018
RT

Le Nazioni Unite hanno criticato le restrizioni contro RT e Sputnik

© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
Mondo
URL abbreviato
2240

L'uso della legge sugli agenti stranieri in USA contro RT e Sputnik mina la credibilità della stampa estera in generale, ha detto in un'intervista a Ria Novosti il relatore speciale delle Nazioni Unite sul diritto alla libertà di opinione e di espressione David Kay.

Secondo lui, l'idea della legge che raffronta "il lavoro degli agenti, in relazione alla loro capacità di lobbying" deve essere più trasparente. Kay ha sottolineato che molti governi richiedono una cosa simile.

"In linea di principio, non c'è nulla di male. Ma quando questo viene utilizzato contro i giornalisti, c'è un effetto collaterale. Questo potrebbe minare il lavoro non solo di RT o Sputnik, a cui inizialmente si rivolge, ma anche minare la fiducia dei giornalisti stranieri in generale" ha detto.

Come ha sottolineato il relatore speciale, le azioni di Washington possono portare problemi anche ai media americani, che lavorano all'estero.

"È molto difficile limitare l'uso di una legge di questo tipo, in modo che non venga utilizzata contro i giornalisti in altri paesi. E questo è esattamente ciò che stiamo vedendo. Tutto ricorda la diplomazia, come quando un paese annuncia che qualcuno è persona non grata", ha sottolineato.

Il portavoce ha aggiunto che anche se gli USA hanno motivi per mettere RT e Sputnik nell'elenco degli agenti, non devono farlo per le conseguenze. Kay ha anche sottolineato che la privazione dell'accreditamento al Congresso per RT è controproducente.

"Penso che abbiamo bisogno di avere un alto livello di tolleranza nei confronti dei mass media con i quali non siamo d'accordo, e anche nei confronti dei mass media che, come pensiamo, servono per la disinformazione statale", ha sottolineato. 

Il relatore speciale ha richiamato l'attenzione sul fatto che la Russia può adottare misure analoghe. 

"E' come una corsa agli armamenti. Questo provoca danni, anche più grandi di quelli iniziali" dice Kay.

Egli ha esortato la Russia e gli USA a "essere molto attente, allontanarsi dall'introduzione di sanzioni, e pensare a modi per risolvere i problemi". Negli USA RT America e un'azienda partner Sputnik, la Reston Translator, sono state inserite nella lista degli agenti stranieri. Avvisi di registrarsi come agenti stranieri sono arrivati alla società americana Multicultural Radio Broadcasting, che trasmette radio Sputnik su frequenze AM. In Russia in risposta alle azioni americane hanno approvato una legge sui media come agenti stranieri e incluso nel registro nove media americani.

Correlati:

Russia, legge sugli agenti stranieri non riguarderà CNN e Deutsche Welle
Russia, Putin ha firmato la legge sui media-agenti stranieri
Russia, 9 media inseriti in lista "agenti stranieri"
Tags:
Guerra mediatica, ONU, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik