17:46 01 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
20119
Seguici su

Le forze di sicurezza tedesche (BND) hanno fornito ai media informazioni prima che diventassero di dominio pubblico per agevolare le critiche sulla Russia e metterla in cattiva luce, riferisce il giornale Der Tagesspiegel. Avveniva in incontri segreti con i rappresentanti scelti della stampa, chiarisce il quotidiano.

L'intelligence tedesca (BND) ha fornito segretamente ai giornalisti informazioni per criticare la Russia, sostiene Tagesspiegel. Le informazioni venivano trasmesse prima di diventare di dominio pubblico. Avveniva in riunioni segrete con rappresentanti scelti della stampa, spiega il giornale.

Si tratta di informazioni espressamente rivelate durante un discorso a metà novembre del direttore della BND Bruno Kahl, continua Der Tagesspiegel. Aveva detto di considerare la Russia "una potenziale minaccia". Secondo Kahl, il Cremlino ha sfruttato vari "mezzi cibernetici" per interferire nelle elezioni presidenziali statunitensi. Ha sottolineato che Mosca ha "grande conoscenza" in questo settore. Allora Kahl era preoccupato dal fatto che entro il 2020 la Russia avrebbe modernizzato le sue truppe al 70%.

Ora si è saputo che i dati, che aveva condiviso durante il suo discorso, erano stati precedentemente forniti ad alcuni giornalisti.

Per i servizi segreti, i colloqui dietro le quinte sono una pratica spiacevole di scambio di informazioni con la stampa, scrive Der Tagesspiegel. Di solito il governo o le autorità federali ricorrono a questa prassi. In questi casi, i rappresentanti dei media si impegnano a non diffondere le informazioni. Tuttavia spesso vengono pubblicate in parte ma senza indicare la fonte, chiarisce il giornale.

Correlati:

Der Spiegel: l’Occidente è la minaccia principale per la Russia
Der Spiegel: analisti del Bundeswehr mettono in guardia da eventuale disgregazione UE
Der Spiegel: la Germania sta bene, ma i tedeschi hanno paura del loro futuro
Spiegel: alla NATO hanno riconosciuto di non essere in grado di difendersi dalla Russia
Tags:
Propaganda, Russofobia, Informazione, Giornalismo, BND, mass media, Bruno Kahl, Russia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook