Widgets Magazine
15:07 23 Ottobre 2019
Ransomware attacks global IT systems

Hacker nordcoreani hanno violato borsa online di criptovalute

© Sputnik . Alexey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
345
Seguici su

L’intelligence nordocoreana ha dichiarato di aver ottenuto delle prove che confermano la partecipazione della Corea del Nord al furto di dati personali di 30 000 utenti della borsa online di criptovalute più popolare nel paese, Bithumb.

Yonhap comunica che l'Agenzia d'intelligence nazionale ha confermato che gli hacker hanno usato lo stesso codice dannoso usato dal gruppo hacker Lazarus, alla quale viene attribuita una delle più grandi perdite di dati aziendali dalla società cinematografica Sony Pictures Entertainment nel 2014.

Inoltre, l'uso di un codice simile è stato notato quando altre criptovalute sono state rubate da un altro sito, Coinis, a settembre di quest'anno.

Tutti i dati sono stati trasferiti nell'ufficio del procuratore della Corea del Sud e della polizia per ulteriori indagini. Altre informazioni non sono ancora state segnalate.

Alla fine di novembre 2014, gli hacker hanno violato i server di Sony Pictures Entertainment, a causa del film commedia "Interview" che figura il leader nordcoreano Kim Jong-un. L'FBI e l'Agenzia di sicurezza nazionale degli Stati Uniti hanno aderito alle indagini sull'attacco degli hacker. In seguito, la Sony Pictures ha annullato la premiere del film, prevista per il 25 dicembre dello stesso anno.

Nei primi mesi del 2015, l'FBI ha ufficialmente accusato la Corea del Nord per l'organizzazione di un attacco informatico contro la società di produzione Sony Pictures. Come affermato in una dichiarazione rilasciata dalle autorità, una copia della quale è stata resa disponibile a Sputnik, "l'analisi tecnica dei dati utilizzati per attaccare l'organizzazione ha mostrato il collegamento con altri programmi di hacker che, secondo l'FBI, sono stati sviluppati dalla Corea del Nord." A sua volta, il rappresentante della missione della Corea del Nord all'ONU, Kim Song, ha dichiarato ai media che Pyongyang non ha nulla a che fare con questo incidente.

Le attività di Lazarus sono spesso associate alla Corea del Nord. In particolare, dopo l'attacco contro Pictures Sony Entertainment l'ex capo dell'FBI James Comey ha dichiarato che Lazarus e l'agenzia di intelligence nordcoreana Bureau 121 sono presumibilmente collegati.

Correlati:

Servizi segreti britannici sospettano Iran di attacco hacker contro Parlamento
Hacker nordcoreani avrebbero rubato piani militari operativi di USA e Corea del Sud
Ex capo intelligence britannica annuncia minaccia attacchi hacker da parte di Pyongyang
Tags:
hacker, hacker, Hacker, FBI, ONU, Kim Jong-un, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik