21:32 16 Ottobre 2018
Alla stazione di distribuzione gas naturale

Il transito del gas attraverso l'Ucraina è diminuito del 23%

© Sputnik . Vitaliy Ankov
Mondo
URL abbreviato
370

Il transito del gas attraverso il territorio ucraino è diminuito del 23%, è di duecento milioni di metri cubi al giorno dopo l'incidente in Austria.

Lo ha riferito a Sputnik il consigliere del ministro dell'Energia e dell'industria del carbone, Maksim Beljavskij.

"L'Ucraina esegue le richieste dei paesi importatori europei in maniera tempestiva, è pronta ad aumentare il volume del flusso di gas in Europa dopo l'acquisizione della domanda" ha detto il consigliere, secondo cui le importazioni di gas dalla UE sono stabili: il volume della fornitura è di 32,2 milioni di metri cubi al giorno. I consumatori ucraini non sono stati danneggiati dall'incidente in Austria 

"Non ci sono modifiche per i consumatori ucraini, ricevono gas da tre fonti: produzioni nazionali, per 58,1 milioni di metri cubi al giorno, scorte in stoccaggio, ovvero 48,1 milioni di metri cubi al giorno, e le importazioni dall'Europa" ha precisato.

Un'esplosione è avvenuta al terminale del gas della società OMV a Baumgarten. Un uomo è morto, 21 sono rimasti feriti. Il terminale ha smesso di funzionare,  fermando le consegne verso Italia, Slovenia e Ungheria. Il transito poi è stato completamente riattivato questa notte. Il terminale di Baumgarten è una piattaforma internazionale di commercio di carburante blu, uno dei tre più grandi centri di distribuzione del gas in Europa. Attraverso esso, viene pompato circa un terzo del volume totale del gas russo fornito all'Europa Occidentale.

Correlati:

Interrotte forniture di gas in Italia per esplosione in hub austriaco
Polonia firma accordo quinquennale per importare gas naturale liquefatto dagli USA
In Siberia sempre più grandi i crateri formatesi con l'emissione di gas
Tags:
gas, Incidente, Austria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik