11:48 20 Gennaio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-9°C
    This artist’s impression shows the first interstellar asteroid: 'Oumuamua. This unique object was discovered on 19 October 2017 by the Pan-STARRS 1 telescope in Hawai`i.

    Si cercano tracce di vita aliena su asteroide interstellare Oumuamua

    © Foto: ESO/M. Kornmesser
    Mondo
    URL abbreviato
    312

    I radiotelescopi che partecipano al progetto di Breakthrough Listen cercano tracce di civiltà tecnologiche extraterrestri. Il progetto è stato lanciato nel 2015 da Yuri Milner e Stephen Hawking, e verrà inaugurato con le osservazioni del primo asteroide interstellare, Oumuamua, riporta il sito web del progetto.

    La cometa interstellare, in seguito un asteroide, fu scoperta per la prima volta il 18 ottobre. Osservazioni dell'oggetto hanno dimostrato che si muove ad una velocità di circa 26 chilometri al secondo lungo una traiettoria iperbolica non chiusa. Ciò significa che l'oggetto proviene dallo spazio esterno al nostro sistema planetario e presto lo abbandonerà. L'oggetto ha ricevuto il nome Oumuamua, che in hawaiano può significare "scout" o "messaggero da lontano". Successivamente ulteriori osservazioni con l'aiuto di telescopi ottici hanno mostrato che è a forma di sigaro, con una tonalità rossastra e un'alta densità.

    Gli scienziati che si occupano di viaggi spaziali a lunga distanza, precedentemente hanno notato che la forma a sigaro o fusiforme potrebbe essere vantaggiosa per un ipotetico velivolo spaziale interstellare, poiché minimizza il danno causato dalle particelle di polvere e gas interstellari. Anche se Oumuamua molto probabilmente ha origine naturale, gli organizzatori del progetto di Breakthrough Listen ritengono necessario cogliere l'occasione per verificare se questo oggetto sia artificiale.

    Le osservazioni inizieranno mercoledì 13 dicembre. Il radiotelescopio americano Grinbenk ha uno specchio dal diametro di 100 metri e inizierà a studiare il visitatore interstellare in quattro gamme di frequenza da 1 a 12 gigahertz. La prima fase delle osservazioni durerà per un totale di 10 ore, suddivise in quattro intervalli specifici in base al periodo di rotazione dell'asteroide. Gli scienziati dicono che ora Oumuamua si trova ad una distanza di 2 unità astronomiche dalla Terra e che è circa 70 volte più vicino della sonda "Voyager 1". A distanza ravvicinata il gigantesco radiotelescopio può facilmente udire qualsiasi trasmettitore anche molto debole paragonabile alla potenza di un telefono cellulare.

    Anche se non c'è si otterrà alcuna prova della presenza di tecnologie extraterrestri, i ricercatori saranno in grado di effettuare osservazioni di un asteroide in bande interstellari in cui non si è mai visto, e imparare di più sulla sua natura, tra cui, forse, la presenza di ghiaccio sulla sua superficie.

    Correlati:

    Il primo asteroide interstellare ha ricevuto un nome hawaiano
    Per la NASA umanità a rischio per l'asteroide Apophis
    La NASA cerca suggerimenti per mettere il nome ad un asteroide
    Cina inaugura il suo primo telescopio a raggi X
    Tags:
    Ricerca, studio, asteroide, ricerca, Ricerca scientifica, Asteroidi, Spazio, Terra
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik