20:47 18 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-5°C
    Turisti russi in vacanza

    Media egiziani chiedono a Putin in russo di far tornare i turisti in Egitto

    © Sputnik. Vladimir Vyatkin
    Mondo
    URL abbreviato
    0 60

    Una delle testate più popolari dell’Egitto, il quotidiano Al-Youm Al-Sabia, lunedì è uscito con i titoli in russo: “Signor presidente della Russia, benvenuto in Egitto!”, “Signor presidente, quando torneranno in turisti russi in Egitto?”

    È stato dedicato un lungo articolo alla visita di Putin al Cairo. L'incontro di Putin con il leader egiziano Abd al-Fattah al-Sisi è già l'ottavo di fila.

    Gli autori osservano che Il Cairo da moltissima importanza agli incontri tra i due presidenti.

    "Si da molta importanza specialmente alla collaborazione nel settore energetico sul progetto della centrale nucleare di ed-Dabaa, il più grande progetto congiunto tra Il Cairo e Mosca dai tempi della diga di Assuan. Inoltre sarà molto importante la discussione sugli investimenti russi nel settore petrolifero, del turismo e la collaborazione militare" scrive la testata.

    L'articolo sottolinea che l'incontro tra i due presidenti è importante per l'intera regione del Medio Oriente "visti i problemi e i conflitti che minacciano la sicurezza della regione: il terrorismo, il dossier palestinese, la questione di Gerusalemme, la situazione in Libia, Siria e Yemen".

    Il Cremlino ha dichiarato che Putin discuterà con Al-Sisi dello sviluppo delle relazioni russo-egiziane nel campo politico, economico-commerciale, energetico e umanitario. Inoltre, si prevede che i presidenti parleranno delle questioni di sicurezza in Medio Oriente e Nord Africa.

    Il turismo è una delle principali fonti di reddito in Egitto. Prima del disastro dell'aereo russo sul Sinai alla fine di ottobre 2015 l'industria del turismo garantiva l'11,3% del PIL forniva oltre il 14% delle entrate in valuta estera del tesoro egiziano. La maggior parte dei turisti provenivano dalla Russia, al secondo e al terzo posto c'erano il Regno Unito e la Germania, seguiti da Italia e Francia.

    Dopo l'incidente aereo, i voli per le località egiziane dalla Russia e da un certo numero di altri paesi sono stati sospesi. Molti paesi hanno ripristinato i voli dopo che il Cairo ha intensificato le misure di sicurezza. Il traffico aereo con la Russia non è ancora stato ristabilito. Inoltre, il Regno Unito non ha ancora dato il permesso di volare a Sharm el-Sheikh.

    Il Ministero dei trasporti ha dichiarato che i voli diretti con l'Egitto potrebbero riprendere prima dell'inizio della Coppa del mondo in Russia nell'estate 2018. L'Egitto giocherà contro la nazionale russa nella fase a gironi.

    Correlati:

    Egitto: eliminati 30 terroristi dopo la strage in moschea
    Esplosione in Egitto: potrebbero essere 50 i morti, riferiscono alcuni media
    Nucleare, presto accordo globale Egitto-Russia su sviluppo programma
    Usa, Mattis: Insieme ad Egitto per partnership contro terrorismo
    Tags:
    Incontro, Relazioni Internazionali, incontri, relazioni bilaterali, relazioni diplomatiche, incontro, Relazioni con la Russia, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Abdel Fattah al-Sisi, Vladimir Putin, Egitto
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik