12:30 20 Aprile 2018
Roma+ 23°C
Mosca+ 13°C
    Russian Embassy in London

    Ambasciata russa a Londra ironizza su articolo Guardian dal titolo cosa fare con la Russia

    CC BY 3.0 / Kbthompson / Russian Embassy Residence
    Mondo
    URL abbreviato
    4180

    L'account Twitter dell'ambasciata russa in Gran Bretagna ironizza sull’articolo del quotidiano The Guardian secondo il quale Londra dovrebbe prepararsi in anticipo per impostare delle relazioni in maniera giusta per far fronte all'imprevedibilità di Mosca.

    Nell'articolo che ha attirato l'attenzione dei diplomatici si dice che "in Russia possono accadere le cose più inattese". L'autrice dell'articolo offre molte delle sue "previsioni", sulla base delle quali fornisce ai Paesi occidentali raccomandazioni su "cosa fare" nei confronti di Mosca. L'autrice non supporta le proprie argomentazioni con i fatti, per esempio, cerca di tracciare paralleli con il destino dell'URSS, spiegando che il crollo dell'Unione Sovietica è stato improvviso e inaspettato.

    L'ambasciata russa, a sua volta, ha dichiarato che i giornalisti dovrebbero invece occuparsi del futuro del loro paese e ha ricordato la decisione del Regno Unito di lasciare l'Unione Europea.

    "È un'ottima pianificazione della politica estera sullo sfondo della Brexit" hanno scritto i diplomatici sui social.

    L'Ambasciata nel Regno Unito pubblica spesso su Twitter post ironici sulle pubblicazioni dei media locali in cui ci sono attacchi alla Russia. In precedenza i diplomatici hanno ridicolizzato un articolo del Times nel quale si parlava dei piani della Russia di tagliare i cavi sottomarini e privare gli inglesi dell'accesso a Internet, e hanno ironizzato sull'articolo del Guardian sui "troll russi".

    Correlati:

    Guardian: in California per le minacce nordcoreane ci si prepara all'apocalisse nucleare
    Guardian: la NATO ha accusato la Russia per la violazione degli impegni internazionali
    Guardian rivela, Londra voleva guadagnare denaro dalla guerra del Golfo
    Tags:
    mass media, Media, Mass media, Media, Guerra mediatica, Guardian, Unione Europea, Londra, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik