05:11 06 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
1183
Seguici su

Bashir Saleh Bashir, l'ex consigliere del leader ucciso nel 2011, Muammar Gheddafi, in un'intervista a RT ha parlato del complotto contro l'ex capo dello stato libico.

Ha sottolineato che Gheddafi è stato rovesciato e ucciso non per una rivoluzione, ma per un complotto.

"Non è stata una rivoluzione. E' stato un complotto contro Gheddafi e i leader di molti altri paesi. Attentamente pianificato e abilmente realizzato. C'era un piano per rovesciare Gheddafi e altri presidenti, in Egitto, in Tunisia" ha detto Bashir.

L'obiettivo del complotto, secondo lui, riguardava la trasformazione dell'islam da religione a fenomeno culturale.

"Abbiamo bisogno dell'islam di Omar Khayyam e di altri studiosi, che hanno contribuito allo sviluppo della civiltà moderna" ha detto Bashir citando l'ex presidente Richard Nixon.

Ha concluso suggerendo che il complotto contro Gheddafi è stato organizzato dagli USA.

"Credevano che Gheddafi fosse, per definizione, nemico della cultura occidentale e dello stile di vita occidentale, che tende a distruggere l'ordine del mondo. E hanno organizzato una congiura. E poi 40 paesi in otto mesi hanno combattuto contro la Libia" ha spiegato. Il 20 ottobre 2011, l'ex leader della Libia, Muammar Gheddafi è stato ucciso dai ribelli supportati dalla NATO. Dopo la sua morte, il paese è stato diviso in diversi territori controllati da gruppi diversi.

Correlati:

"J'accuse" dell'ONU alla superficialità UE e Italia nella gestione migratoria con la Libia
Che ne sarà della Libia?
Libia: premier Sarraj accoglie con favore l’approvazione del nuovo progetto costituzionale
Tags:
Complottismo, Muammar Gheddafi, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook