17:37 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

L'ex presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, il giorno prima della sua morte ha scritto un testamento, in cui ha esortato la gente a non consegnare il paese "alle truppe criminali" e ha detto che i traditori lo circondavano, ha riferito il canale tv Al Arabiya, citando fonti a lui vicine.

Saleh è morto il 4 dicembre in uno scontro a fuoco con i suoi ultimi alleati, i ribelli Huthi, per un conflitto sorto al loro interno.  

"Se trovate questa lettera, sappiate che la patria è preziosa e non possiamo trascurarla. Il mio testamento va ai miei figli e al mio popolo, non arrendetevi alle truppe criminali, non date lo Yemen ai repubblicani, diventate il loro incubo" scrive Saleh.

L'ex presidente nel testo dice che mentre scrive il testamento lo circondano "traditori, che hanno svenduto lo Yemen", saluta gli yemeniti e promette di incontrarli in paradiso. Come sostiene Al-Arabiya, la lettera Saleh è stata pubblicata da Tarek al Avady, fratello del capo del partito "Congresso del popolo", Yasser al Avady. La tv ha sottolineato che non è stata in grado di verificare l'autenticità del testo con i parenti di Saleh, è difficile contattarli a causa dell'attuale situazione in Yemen. Come riportato da Sky News Arabia, Yasser al Avady è morto insieme a Saleh, nello scontro a fuoco, ma in seguito la sua famiglia ha smentito la notizia, sottolineando che è morto il segretario generale del partito Arif as Zuka.

Lunedì scorso gli Huthi hanno annunciato l'uccisione dell'ex presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, pubblicando un video con il corpo insanguinato dell'ex leader del paese. Il partito di Saleh ha confermato la sua morte. Il portavoce dell'esercito yemenita ha riferito a Sputnik, che gli Huthi seguivano i movimenti di Saleh da sabato e lo hanno ucciso in una sparatoria. Come hanno riferito i media arabi, Saleh è stato sepolto senza cerimonie ufficiali.

L'ex presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, fino a poco tempo fa ha sostenuto la rivolta dei ribelli, del movimento sciita Ansar Allah, contro l'attuale governo dello Yemen, e i militari fedeli a lui hanno combattuto al loro fianco contro il governo e la coalizione araba. Alla fine di novembre tra gli alleati è scoppiato un conflitto per il controllo della capitale dello Yemen, Sanaa, e dopo giorni di lotte il partito di Saleh ha accusato i ribelli di colpo di stato e ha invitato a combattere contro di loro. Saleh ha confermato la rottura con gli Huthi prima della sua morte.

Correlati:

Lega degli Stati Arabi: l'omicidio di Saleh potrebbe portare al caos in Yemen
Saleh e gli altri: gli incontri con i grandi leader dell'ex presidente dello Yemen
Yemen, ucciso ex presidente Saleh in un attentato (VIDEO)
Tags:
Morte, Ali Abdullah Saleh, Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook