20:38 15 Dicembre 2018
Khmeimim

Siria, le basi russe continueranno ad operare anche dopo fine operazioni militari

© Sputnik . Maxim Blinov
Mondo
URL abbreviato
3130

Le basi militari russe in Siria a Khmeimim e Tartus continueranno a funzionare anche dopo la fine delle operazioni militari russe in questo paese. Lo ha dichiarato ai medi russi il presidente della commissione parlamentare per la difesa Vladimir Shamanov.

"Entrambe le basi in Siria, a Khemeymim e Tartus, non solo continueranno a funzionare ma miglioreranno costantemente le loro qualità e capacità, avendo davanti a noi la prospettiva della nostra presenza a lungo termine in questa regione lontana dalla tranquillità", ha affermato Shamanov.

Egli ha anche notato che la Russia ha accumulato molta esperienza a seguito della prima e della seconda guerra cecena.

"Abbiamo qualcosa da condividere con i nostri colleghi siriani e gli altri garanti del processo di pace in Siria", ha aggiunto il politico.

Shamanov ha sottolineato che nel prossimo futuro sarà specificato il piano per l'attuazione della risoluzione post-conflitto, in cui verrà stilato un programma per il ritiro di un certo numero di truppe. Ciò sarà deciso dal presidente russo Vladimir Putin.

Mercoledì il capo dello Stato maggiore delle forze armate russe Valery Gerasimov ha detto che la Siria è stata completamente liberata dai militanti dell'ISIS.

Correlati:

La Russia aiuta a ricostruire santuari musulmani e cristiani in Siria
Pentagono si prende il merito di aver liberato la Siria togliendolo alla Russia
Erdogan: USA continuano ad inviare armi alle milizie curde in Siria
Tags:
Presenza militare, Operazioni militari, Base militare, Vladimir Shamanov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik