01:36 17 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 7°C
    Una centrale per la distruzione di armi chimiche nella città di Shchuchye, Siberia; Russia

    La Russia completa in anticipo lo smaltimento delle armi chimiche

    © Sputnik. Pavel Lisitsyn
    Mondo
    URL abbreviato
    180

    Lo smaltimento delle armi chimiche in Russia prima della scadenza dei termini ha consentito allo stato di risparmiare 9,6 miliardi di rubli. Lo riferisce il sito web del Dipartimento federale per la conservazione e la distruzione delle armi chimiche.

    "Il programma di disarmo chimico è stato completato nel mese di settembre, in anticipo di tre anni, consentendo un risparmio di 9,6 miliardi di rubli del bilancio dello stato", si legge nel comunicato.

    Il 27 settembre presso la struttura "Kizner" è stato distrutto l'ultimo lotto di armi chimiche. In totale 40.000 tonnellate di sostanze tossiche sono state distrutte in Russia.

    Correlati:

    Damasco continuerà a segnalare tentativi degli islamisti di ottenere armi chimiche
    Appello di Putin per distruggere le armi chimiche
    Questione uso armi chimiche in Siria divide Consiglio di sicurezza ONU
    Tags:
    smaltimento, distruzione, Armi chimiche, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik