04:37 19 Ottobre 2018
Yemen, ribelli Huthi

Missile degli Huthi contro una centrale nucleare ad Abu Dhabi?

© AP Photo / Hani Mohammed
Mondo
URL abbreviato
5123

I ribelli sciiti Huthi, che combattono nello Yemen e controllano la capitale Sana'a, hanno riferito di aver colpito con un razzo la centrale nucleare di Abu Dhabi, situata nella parte occidentale degli Emirati Arabi.

E' la prima centrale nucleare nel Paese costruita dalla società sudcoreana KERSO, che prevede di metterla in funzione il prossimo anno.

Gli Emirati Arabi fanno parte della coalizione guidata dall'Arabia Saudita, che dal 2015 combatte il gruppo sciita Ansar Allah. Le autorità degli Emirati Arabi sostengono che il missile non sia caduto nel loro territorio. Tuttavia gli huthi sostengono il contrario. Il loro rappresentante, Abdel Aziz Rashed, ha dichiarato:

"Abbiamo sparato un missile da crociera in direzione di un obiettivo militare importante per il coordinamento interno delle forze armate dell'Emirato. Il traditore Ali Saleh e le sue forze aspirano a spaccare lo Yemen, anche se non sono stati capaci di assicurare nessun tipo di progresso militare, politico ed economico."

L'ex presidente yemenita Ali Abdullah Saleh, fino a poco tempo era un alleato degli Huthi, ma dopo che aveva dichiarato di essere disposto a negoziare con la coalizione araba in cambio di un cessate il fuoco e del passaggio degli aiuti umanitari, i ribelli lo hanno dichiarato traditore.

Oggi gli Huthi hanno rivendicato l'uccisione dell'ex presidente yemenita in un attentato esplosivo.

Correlati:

L’ONU chiede a Riyadh di aprire i porti dello Yemen per gli aiuti umanitari
Londra ospiterà vertice sulla crisi nello Yemen con USA e monarchie arabe del Golfo
Arabia Saudita, missile sparato da territorio Yemen colpisce regione Jizan
Per decisioni dei sauditi ONU costretta a sospendere aiuti umanitari nello Yemen
L'ONU avverte del rischio di carestia in Yemen
Tags:
Emirati Arabi Uniti, Bombardamenti, Huthi, Arabia Saudita, Yemen
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik