20:12 25 Aprile 2018
Roma+ 22°C
Mosca+ 12°C
    Crimea

    Proposta per far firmare dichiarazione d'intenti a giornalisti USA in visita in Crimea

    © Sputnik . Vitaliy Belousov
    Mondo
    URL abbreviato
    4110

    Il vicepresidente del Parlamento della Crimea Efim Fiks ha proposto di prendere ai giornalisti americani che vogliono recarsi in visita nella penisola una dichiarazione scritta in cui si impegnano dopo il loro ritorno in patria a scrivere e mostrare la verità sulle condizioni di vita in Crimea.

    "Siamo disposti ad accogliere i media americani che vogliono venire in Crimea, li condurremo in tutti i posti per vedere come gli abitanti vivono felici, ma chiederemo loro una dichiarazione scritta in cui si impegnano a raccontare la verità sulla Crimea".

    Fiks ha sottolineato che i media americani non si sono rivolti al parlamento di Crimea per l'accreditamento, ma anche se si fosse verificata un'iniziativa del genere, "il Consiglio di Stato della Crimea avrebbe agito nel rispetto delle leggi federali russe".

    In precedenza la presidente della commissione della Duma per il controllo e i regolamenti Olga Savastyanova aveva dichiarato che la camera bassa del Parlamento avrebbe adottato una risoluzione che vieta ai media americani di entrare nell'assemblea legislativa.

    Secondo la Savastyanova, questa misura è dovuta alla revoca dell'accreditamento presso il Congresso statunitense ai giornalisti di RT dopo la registrazione del canale russo con lo status di agente straniero.

    Come dichiarato a Sputnik da Igor Morozov, membro della commissione Esteri della camera alta del Parlamento russo, il divieto sarà applicato dal Consiglio della Federazione e le restrizioni potranno entrare in vigore già a metà dicembre.

    Correlati:

    Il Cremlino ha reagito alla decisione presa su RT in USA
    Censura contro Sputnik e RT, un pericolo per la libertà di tutti
    Google: RT e Sputnik non violano le regole di YouTube
    RT costretta a registrarsi come “agente straniero” negli USA
    Tags:
    Giornalismo, Russofobia, Società, Occidente, mass media, Congresso USA, Duma, RT, Crimea, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik