04:12 22 Novembre 2019
Il presidente siriano Bashar Assad

Ai colloqui di Ginevra l'uscita di Assad non è in discussione

© AP Photo / SANA, File
Mondo
URL abbreviato
12231
Seguici su

Negoziati difficili tra Damasco e l'opposizione, nonostante questa per la prima volta sia riuscita a presentarsi con un'unica delegazione.

La delegazione del governo di Damasco ai colloqui intra-siriani in corso a Ginevra mira in linea di principio ad avere contatti diretti con l'opposizione, ma le dimissioni del presidente Bashar Assad non potranno mai diventare oggetto di un dialogo diretto. Lo ha spiegato il rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite a Ginevra, Alexey Borodavkin, ai media.

"Il capo della delegazione di opposizione Nasr Hariri ha annunciato qui a Ginevra che erano arrivati ​​per discutere la questione dell'uscita del presidente siriano Bashar Assad. Questo non può essere un argomento per i colloqui intra-siriani, e in particolare per quelli diretti — ha sottolineato —. Permettetemi di ricordarvi che già una volta la delegazione governativa si era già impegnata in un dialogo diretto con l'opposizione a Ginevra, ai tempi in cui Lakhdar Brahimi era l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria. La delegazione del governo mantiene questo obiettivo in linea di principio per avere contatto diretto con l'opposizione e noi sosteniamo pienamente questa intenzione".

Le parti dei negoziati — governo e opposizione — si sono ripetutamente accusate a vicenda di un approccio non costruttivo e si sono persino rifiutate di riconoscere la reciproca legittimità, precludendo dialogo diretto. Durante l'ottavo round a Ginevra, cominciato martedì, le parti siriane hanno dimostrato un comportamento ancora più intransigente.

Il team di Damasco, nonostante il fatto che l'opposizione sia riuscita a formare una unica delegazione tanto attesa, non è disposta a impegnarsi con la controparte e ha persino mancato il primo giorno ufficiale dei colloqui. Il gruppo dell'opposizione, a sua volta, continua a porre delle precondizini all'avvio dei negoziati diretti: una di queste è l'uscita di scena di Assad all'inizio del periodo di transizione.     

Correlati:

“USA vogliono far diventare Raqqa la capitale della Siria non controllata da Assad”
Siria, rapporto ONU: regime Assad ha usato armi chimiche a Khan-Sheikhoun
Lavrentev discute con Assad transizione a risoluzione politica in Siria
Tags:
crisi in Siria, ONU, Bashar al-Assad, Ginevra, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik