08:18 22 Novembre 2019
Kosovo

Mosca spera in accesso a base USA in Kosovo per rappresentanti russi e serbi

© Sputnik . Natalya Grebenyuk
Mondo
URL abbreviato
8281
Seguici su

La parte russa spera che gli USA permetteranno a rappresentanti indipendenti di Russia e Serbia di poter accedere alla loro base militare in Kosovo. Lo ha dichiarato durante un briefing la rappresentante ufficiale del Ministero degli esteri Maria Zakharova.

"Tuttavia siamo pronti ad accettare il generale americano Ben Hodges nel Centro Umanitario russo serbo e in risposta alla nostra apertura ci aspettiamo che la parte americana, sulla base di elementare cortesia, inviterà i rappresentanti russi e serbi alla base militare in Kosovo" ha detto.

"Nonostante il fatto che questa struttura sia stata creata nell'attuazione della risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, i partner americani non vogliono rivelare i veri obiettivi del funzionamento di questa struttura" ha aggiunto la diplomatica. Ha sottolineato che, "francamente, emerge una domanda, non solo tra noi, ma anche tra tutti coloro che monitorano più o meno quello che sta accadendo nella regione, questo non è uno dei motivi della campagna di informazione intorno al centro russo-serbo nella città di Nis".

Alla fine di ottobre, il presidente del Partito Liberaldemocratico (LDP) della Serbia, Chedomir Jovanovic, ha accusato il centro russo di Nis di preparare un colpo di stato in Montenegro e Macedonia. Questa affermazione è stata fatta dal politico serbo, commentando la visita a Belgrado di questa settimana del vice segretario di stato americano per gli affari europei ed eurasiatici Hoyt Brian Yee. Yee ha incontrato il presidente serbo Alexander Vucic e un certo numero di politici dell'opposizione, tra cui Jovanovic.

I politici occidentali e le agenzie di intelligence americane ed europee hanno precedentemente accusato la Russia di preparare un colpo di stato nell'ex repubblica jugoslava del Montenegro. Allo stesso tempo, le prove concrete di queste affermazioni non sono state fornite. I rappresentanti ufficiali della Russia hanno definito queste accuse infondate. In precedenza, il Ministro degli esteri russo Sergey Lavrov ha definito le dichiarazioni del Montenegro sulle "interferenze" della Russia negli affari del paese "senza scrupoli". Prima di questo, la portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova ha affermato che le accuse contro la Russia erano finalizzate a giustificare la loro adesione alla NATO davanti al loro stesso popolo.

Correlati:

Kosovo, ministero Esteri controlla elenco Stati che riconoscono indipendenza
Repubblica Ceca, Zeman: doppio standard l'atteggiamento verso Crimea e Kosovo
La slavina catalana continua: gli albanesi in Serbia chiedono adesione al Kosovo
Tags:
ONU, Espansione NATO, NATO, Presenza militare NATO, Dislocazione truppe NATO, Adesione alla NATO, ingresso nella NATO, Presenza NATO nell'area post-sovietica, Esercitazioni NATO, Basi NATO, Consiglio di Sicurezza ONU, NATO, Maria Zakharova, Aleksandar Vučić, Kosovo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik