Widgets Magazine
13:42 20 Settembre 2019
Yuri Milner e Stephen Hawking

Spazio, pensati i "freni" per le sonde interstellari

© AP Photo / Lucas Jackson
Mondo
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Le sonde interstellari che Stephen Hawking e Yuri Milner stanno progettando di inviare verso Alpha Centauri nel 2030 potranno rallentare quando si avvicineranno all’obiettivo utilizzando le cosiddette "vele magnetiche". Ne parla il Journal of Physics Communications.

"Un rallentamento in questo caso significherà che la sonda si muoverà ad una velocità di circa mille chilometri al secondo, che è solo lo 0,3% della velocità della luce. D'altra parte, anche questa cifra è circa 50 volte più alta della velocità alla quale adesso viaggiano le Voyager", ha detto Claudius Gros dell'Istituto di Fisica Teorica di Francoforte, Germania.

Nell'aprile 2016, il fisico britannico Stephen Hawking e il miliardario russo Yuri Milner hanno parlato della loro prossima iniziativa "spaziale": inviare verso i pianeti lontani delle sonde estremamente leggere e piatte in grado di accelerate a velocità prossime alla luce usando un potente laser orbitale.

Secondo i calcoli dei fisici americani, una sonda del genere sarà in grado di raggiungere Alpha Centauri in 20 anni e compirà voli tra Marte e la Terra in soli tre giorni, senza carico, e in un mese con un carico di 10 tonnellate. Il problema principale in entrambi i casi sarà come frenare la sonda.

A tal proposito Gros ha suggerito di usare una vela magnetica: un gigantesco filamento fatto di materiale superconduttore con una lunghezza di circa 50 o 1600 chilometri attaccato con diversi cavi sul retro della sonda. Questo filamento, in virtù delle leggi della fisica, produrrà un potente campo magnetico in grado di ridurre rapidamente la velocità del veicolo spaziale.

Secondo i calcoli del fisico tedesco, una vela di queste dimensioni è sufficiente a rallentare il movimento non solo delle nanosonde di Hawking e Miller, ma anche un veicolo spaziale più grande.

La creazione di un tale sistema di frenata, come riconosciuto dallo scienziato, richiederà lo sviluppo di nuovi tipi di superconduttori, in quanto i materiali esistenti oggi hanno una densità troppo alta e risulterebbero troppo pesanti.

Correlati:

Russia, il robot Fyodor sarà inviato nello spazio a bordo della ISS
Miliardario russo organizzerà spedizione privata nello spazio
Russia: aumentato il numero delle ragazze che vogliono andare nello spazio
Tags:
tecnologia, Sonda, Spazio, Stephen Hawking, Yuri Milner
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik