20:31 18 Novembre 2018
La base aerea russa di Hmeymim in Siria

Esperto militare: Russia potrebbe lasciare squadriglia d’aviazione in Siria

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
4150

La Russia in vista della fine dell’operazione antiterrorismo in Siria potrebbe ritirare dal paese le proprie truppe, lasciando almeno una squadriglia di almeno 12 aerei a Hemymim. Lo ha dichiarato a RIA Novosti l’ex capo della gestione dei trattati internazionali del Ministero della difesa russo, il tenente generale Evgeny Buzhinsky.

In precedenza Vladimir Putin all'incontro con il presidente siriano Bashar Al-Assad a Sochi ha dichiarato che l'operazione militare in Siria è prossima alla fine.

"Penso che l'operazione si protrarrà ancora per alcuni mesi. La nostra base a Hmeymim rimarrà in qualsiasi caso, perlomeno una squadriglia aerea resterà di stanza. Lo stesso vale per il porto di Latakia.  Ritirare le truppe non è un problema, a maggior ragione del fatto che le truppe di terra sono poche e verranno trasportate a breve dall'aviazione" ha detto Buzhinsky.

L'interlcoutore dell'agenzia ha osservato che nonostante i pronostici positivi gli esperti ritengono che la guerra in Siria terminerà definitivamente alla fine del 2017, e anche queste speranze non sono al 100% fondate.

"Nonostante l'ottimismo di oggi è prematuro parlare della fine dei combattimenti a breve. Se gli americani ci aiutassero allora la guerra in Siria terminerebbe entro la fine dell'anno, invece loro ci ostacolano lasciando andare i terroristi e aiutandoli a riorganizzarsi" ha concluso l'esperto.

A marzo 2016 il presidente russo Vladimir Putin ha preso la decisione di ritirare la maggior parte del raggruppamento dell'aviazione russa in Siria.  Allo stesso tempo la Russia non abbandonerà gli obblighi presi nell'aiutare la Siria continuando a condurre dei raid aerei contro i terroristi dalla base di Hmeymim.

Correlati:

Siria, Usa bloccano progetto dichiarazione su attentato ambasciata russa
Siria, il nodo della partecipazione dei curdi al tavolo dei negoziati
Alleati coalizione USA uccidono 10 guerriglieri ISIS in Siria
USA pronti a "combattere per la giustizia" in Siria senza le Nazioni Unite
Tags:
guerra, Terrorismo, Crisi in Siria, Conflitto in Siria, Governo siriano, Siria, azioni russe in Siria, Armi russe in Siria, Bombardamenti in Siria, Aiuti alla Siria, Armi alla Siria, Aiuti della Russia alla Siria, Il Ministero della Difesa, generale Buzhinsky, Bashar al-Assad, Vladimir Putin, Sochi, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik