05:23 04 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
7010
Seguici su

I media britannici "hanno trovato" in California i resti di una "nave fantasma russa", che in realtà è una nave da trasporto americana degli anni '30.

Ha segnalato la "scoperta" il Mirror, seguito a ruota dal Daily Mail e dal Sun, che hanno dedicato articoli sulla nave fantasma. I tabloid hanno scritto che i resti di una nave avvistata in California potrebbero appartenere alla nave russa "Lyubov Orlova". La vecchia nave da crociera, venduta per riciclare il metallo, era scomparsa mentre veniva trainata durante il tragitto tra il Canada e la Repubblica Dominicana nel 2013.

I tabloid hanno accompagnato gli articoli sulla misteriosa "nave fantasma" con dettagli fantasiosi.

"Gli esperti temono che nella nave di 40 anni ci siano centinaia, se non migliaia, di ratti-cannibali infetti che non hanno altra fonte di cibo se non i loro simili", ha scritto il Daily Mail.

"La nave fantasma russa si è avvicinata alla costa dopo essere stata invasa da orde di topi-cannibali," non è da meno il Sun.

I tabloid si riferiscono ad un documentario andato in onda sul canale Science Channel. Tuttavia si spiega che la "nave fantasma" non è "Lyubov Orlova", ma un'imbarcazione da trasporto americana che si trova a largo delle coste della California dagli anni '30. Allo stesso il Daily Mail scrive che la nave fantasma "potrebbe essere" un'imbarcazione da trasporto, tuttavia nei titoli del Daily Mail e del Sun era scritto testualmente "nave fantasma russa".

Correlati:

Console generale russo: spero che in USA cessi la russofobia
Putin: la russofobia in alcuni paesi supera ogni limite
Per i media britannici “traccia russa” dietro grande cyberattacco nel mondo
“Sputnik è diventato il bersaglio di una campagna coordinata dei media britannici”
Attacco contro Sputnik dei media britannici col sostegno della NATO
Tags:
Russofobia, nave, Incidente, mass media, California, Gran Bretagna, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook