17:55 15 Ottobre 2018
Un soldato colombiano fa la guardia della cocaina

Guerra alla droga: la Russia addestra la polizia del Nicaragua

© AFP 2018 / Carlos Julio Martinez
Mondo
URL abbreviato
240

Il Nicaragua sarà il primo paese in America centrale dove si aprirà un centro russo per l’addestramento dei poliziotti e dei soldati. In questa maniera la Russia entra in maniera attiva nella lotta alla droga e alla criminalità organizzata nella regione.

La Russia e il Nicaragua hanno aperto un centro di addestramento della polizia per combattere il traffico di droga, il primo centro del genere in America Latina.

"Questa settimana è terminato l'addestramento degli ufficiali della polizia nicaraguense della polizia nazionale russa nella lotta contro il traffico di droga. Il progetto non si limita al Nicaragua, e copre altri paesi della regione con lo scopo di combattere il traffico internazionale di droga", ha dettoa  Sputnik Raúl Arévalo Alemán, capo dell'edizione nicaraguense del quotidiano di la Jornada.

Il centro aperto in Nicaragua è un ramo del Centro di Formazione del Ministero dell'Interno russo, specializzato nella lotta contro il traffico di droga, la cui sede si trova a Krasnoyarsk. La creazione del centro, pianificata nel 2012 dopo la firma dell'accordo bilaterale, è stata approvata dal parlamento del Nicaragua nel 2013.

Quest'anno abbiamo in programma di tenere i primi due corsi, e inizierà la formazione degli studenti provenienti da tutta la regione sotto l'accordo di cooperazione con i paesi dell'America centrale nel 2018.

L'apertura del centro segna il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra la Russia e gli stati della regione. Nel luglio 2014 si è tenuto il primo incontro dei leader di Russia e Nicaragua quando Vladimir Putin ha visitato il paese.

La partecipazione della Russia alla lotta contro il traffico di droga sembra particolarmente importante nel contesto dei risultati infruttuosi dell'applicazione del modello statunitense.

"Per produrre un chilo di cocaina pura il narcotrafficante spende tra i 1000 e i 2000 dollari. Negli Stati Uniti viene venduta a 50-60 mila dollari al chilo, e per la cocaina pura raggiunge i $90, $100.000 per chilogrammo. Secondo le stime, il fatturato dell'industria criminale globale è di circa $800 miliardi, La metà di questo importo è rappresentato dal traffico di droga, l'80% della quale è prodotto in America Latina" ha spiegato in una intervista con Sputnik Damián Jacubovich,  esperto di geopolitica specializzato in argomenti relativi al traffico di droga.

Le forze armate e la polizia dei paesi latinoamericani sono state finora collegate agli Stati Uniti in termini di armi, finanziamenti e metodi di lotta. In quest'ottica, l'apertura del centro di formazione russo-nicaraguense per la preparazione di unità di controllo della droga sta diventando una nuova fase della lotta al traffico di droga nella regione.

"Grazie alla partecipazione della Russia, i paesi che stanno cercando di contrastare il traffico di droga con mezzi militari cessano di essere monopolisticamente dipendenti dal sostegno degli Stati Uniti". Mosca si è stabilita nel "cortile" americano" ha detto Yakubovich.

"Questo conferma il fatto che il mondo è diventato multipolare con varie potenze coinvolte nella vita del Sud America: la Cina fornisce assistenza economica alla regione, la Russia conduce affari ed ora prenderà parte ad una questione così importante come la lotta contro il traffico di droga" ha concluso Yakubovich.

Correlati:

La Cina torna a puntare al Sud America
Guatemala: sequestrati 540 Kg di cocaina, arrestati 4 ecuadoriani
Regione di Mosca: in 9 mesi sequestrati più di 500kg di droga
Ministero Interni: soppresso grande canale di traffico di droga dall'Europa alla Russia
Tags:
Droga, droga, lotta alla criminilita, Il Ministero degli Interni, Polizia, Nicaragua, America Latina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik