18:29 25 Febbraio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-14°C
    Agenti di polizia all'luogo dell'attentato terroristico a Giacarta, Indonesia

    Le autorità indonesiane evacuano un villaggio nella zona separatista del paese

    © REUTERS/ Beawiharta
    Mondo
    URL abbreviato
    221

    In questa zona, a partire da agosto 2017, si sono acuite le tensioni e due agenti delle forze dell'ordine sono morti.

    Le autorità indonesiane hanno iniziato l'evacuazione dei villaggi occupati dai separatisti, riferisce GeoTV. L'attacco è stato subito dal villaggio nella provincia di Papua, nelle vicinanze della miniera di rame Grasberg, gestita dagli USA.

    In questa zona, a partire da agosto scorso, si sono acuite le tensioni, ciò ha portato alla morte di due agenti delle forze dell'ordine. Almeno 12 persone sono rimaste ferite. La polizia ha accusato di atti di violenza "un gruppo criminale armato", ma alcuni esperti sostengono che l'attacco è opera dei separatisti ribelli.

    Secondo i dati ufficiali, il gruppo armato ha occupato i villaggi di Banti e Kimbeli, situati nei pressi della città mineraria di Tembagapura, l'assedio della zona ha bloccato 1300 persone, a corto di scorte di cibo. 

    Nelle province di Papua e Papua Occidentale, la popolazione indigena è indonesiana, etnicamente diversa dal resto della popolazione del paese, questo è il motivo della popolarità del sentimento separatista nella regione.

    Correlati:

    Indonesia registrerà 1700 nuove isole
    Terrorismo, da Russia e Indonesia elaborata dichiarazione contro diffusione ideologia
    La Russia e l’Indonesia potrebbero aumentare gli scambi nei prossimi anni
    L'Indonesia acquisterà 8 caccia russi Su-35
    Tags:
    terroristi, Evacuazione, Indonesia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik