23:00 18 Giugno 2018
U.S. President Donald Trump speaks at the Asia-Pacific Economic Cooperation (APEC) CEO Summit at the Aryana Convention Center in Danang, Vietnam, Friday, Nov. 10, 2017

Il Pentagono ha ritwittato per errore una richiesta di dimissioni di Trump

© AP Photo / Mark Schiefelbein
Mondo
URL abbreviato
706

Il Ministero della difesa USA ha ritwittato per sbaglio sul proprio profilo Twitter una richiesta di dimissioni al presidente Donald Trump.

Sulla pagina Twitter del Pentagono @DeptofDefense è apparso un tweet dell'utente @proudresister, il quale ha invitato Trump a dare le dimissioni, assieme al  senatore democratico Al Franken e al candidato per i senatori dell'Alabama Roy Moore, che sono stati accusati di molestie sessuali. Sono state fatte accuse simili da diverse di donne contro Trump durante la campagna elettorale, ma le accuse sono praticamente cessate con la sua elezione alla presidenza un anno fa.

"La soluzione è semplice: Roy Moore: abbandoni le elezioni. Al Franken: abbandoni il Congresso. Donald Trump: lasci la presidenza. Voi al Partito Repubblicano: smettete di fare delle molestie sessuali una questione di partito, questo, come la vostra ipocrisia, è un crimine" ha twittato Il Pentagono nel suo account ufficiale con 5,3 milioni di followers.

Il tweet è stata rapidamente cancellato. Il portavoce del Pentagono, Dana White, ha spiegato che si è trattato di una svista.

​"L'operatore autorizzato dell'account @DeptofDefense su Twitter ha erroneamente ripreso dei contenuti che il Ministero della difesa non approverebbe" ha scritto sul suo Twitter.

Correlati:

Staff di Trump nega accuse di molestie sessuali a pornoattrice
Filippine: i manifestanti bruciano un manichino di Trump in segno di protesta - VIDEO
Pushkov: l'amministrazione USA ha mandato a monte l'appuntamento di Putin e Trump
Putin e Trump, un dialogo osteggiato
Tags:
Politica, accuse, accuse, Twitter, Repubblicani (partito USA), Pentagono, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik