21:57 20 Novembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Agente della polizia russa

    Russia, ondata di falsi allarmi in 75 diverse regioni

    © Sputnik. Alexey Filippov
    Mondo
    URL abbreviato
    124307

    Dall’inizio dell’autunno si sono registrate numerose telefonate riguardanti la presunta presenza di bombe in quasi tutte le regioni russe. Lo ha dichiarato il vice direttore della sezione di Mosca del servizio di sicurezza federale Andrey Yatsenko.

    "Sono circa 600 le segnalazioni anonime a Mosca, circa 100 nella regione di Mosca. E, secondo le nostre stime, questa ondata ha riguardato 75 regioni della Federazione Russa con un totale di circa 2.000 comunicazioni", ha detto Yatsenko nel corso di una riunione municipale a Mosca.

    Egli ha spiegato che il pericolo principale era quello di perdere un reale attacco terroristico per centinaia e migliaia di false segnalazioni. Tuttavia in nessun caso la presenza di bome è stata confermata.

    L'ondata di "terrorismo telefonico" è iniziata in Russia l'11 settembre. In precedenza, il direttore del Servizio di Sicurezza Federale della Russia, Alexander Bortnikov, ha reso noto che le telefonate sono state effettuate da quattro russi dall'estero, che hanno complici in Russia.

    Correlati:

    Russia, fonte: dopo convocazione elezioni, Putin parlerà in Assemblea
    Russia, arrestato ceceno per aver finanziato gruppi armati in Siria
    Usa-Russia, Antonov: Partner contro terrorismo
    Tags:
    falso allarme, segnalazioni, telefonata, Minaccia, bomba, terrorismo, FSB, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik