14:57 21 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 0°C
    Soldato turco su un carro armato in Siria

    Turchia propone a Russia piano per azioni congiunte in Siria

    © AFP 2017/ Bulent Kilic
    Mondo
    URL abbreviato
    0 50430

    La Turchia ha proposto alla Russia un piano di azioni congiunte nella città siriana di Afrin ottenendo un riscontro positivo, ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

    "Teniamo sotto controllo la nostra frontiera con la Siria, e Afrin è una zona di contatto transfrontaliera" ha detto Erdogan in una conferenza stampa a Sochi, dove oggi si terrà un incontro con Vladimir Putin.

    Secondo il leader turco, Ankara non può "ignorare la minaccia proveniente da Afrin" ed è determinata ad agire.

    "Abbiamo tenuto dei colloqui con la Russia su delle azioni congiunte in quella regione, e il riscontro positivo che abbiamo avuto da parte loro ci dà nuove opportunità" ha sottolineato.

    Ai primi di novembre, Erdogan ha dichiarato che la cooperazione tra Ankara e Mosca per stabilire una zona di de-escalation nella provincia di Idlib potrebbe presto espandersi al vicino distretto di Afrin. Il Centro di Riconciliazione russa sta lavorando in questa direzione.

    Afrin è attualmente controllata dalle Forze curde di autodifesa, che Ankara considera terroristi affiliati al Partito dei lavoratori del Kurdistan, bandito in Turchia.

    Correlati:

    Putin: relazioni Russia-Turchia totalmente ripristinate
    Russia e Turchia analizzano il rispetto della tregua in Siria
    Russia autorizza importazioni di pomodori dalla Turchia
    La NATO ha ricordato alla Turchia le conseguenze dell'acquisizione degli S-400
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, guerra, Crisi in Siria, Conflitto in Siria, confine turco-siriano, Siria, azioni russe in Siria, Armi alla Siria, Centro per la riconciliazione, Recep Erdogan, Russia, Siria, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik