21:15 23 Novembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca-4°C
    Donald Trump

    Filippine: i manifestanti bruciano un manichino di Trump in segno di protesta - VIDEO

    © AFP 2017/ SAUL LOEB
    Mondo
    URL abbreviato
    0 25080

    I manifestanti filippini, in segno di protesta contro "l'imperialismo americano", hanno bruciato un manichino con le fattezze del presidente Trump, appena arrivato al vertice dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, l'ASEAN, a Manila.

    Come riferiscono i media locali, la protesta è iniziata questa mattina, in concomitanza con l'inizio del trentunesimo vertice dell'ASEAN. I manifestanti inizialmente volevano recarsi al centro congressi internazionale, dove si svolgono le principali attività del vertice, ma sono stati fermati dalla polizia con gli idranti. 

    Urlando gli slogan "USA imperialisti!", "Stop alla macchina militare americana!", i manifestanti hanno issato un manichino di cartone con la faccia di Trump e con quattro braccia, disposte in forma rotante, come una svastica nazista. Tra le mani il manichino aveva una borsa con i soldi, una pistola, un missile con una testata nucleare e un bulldozer. Gridando slogan anti-americani, i manifestanti hanno bruciato il manichino. 

    Informazioni precise sul numero dei manifestanti non ci sono ancora, ma gli organizzatori del corteo affermano che alle azioni hanno partecipato tremila persone. Non ci sono notizie di eventuali feriti. Il presidente Donald Trump è arrivato nelle Filippine domenica sera nell'ambito del suo tour in Asia per partecipare alle attività del vertice dell'ASEAN. Si prevede che Trump il 13 novembre terrà il primo incontro ufficiale bilaterale con il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte, che parteciperà al vertice ASEAN e a quello orientale-asiatico. La visita di Trump durerà fino al 14 novembre.

    Nel pomeriggio di ieri, poche ore prima dell'arrivo di Trump, un'altra folla di manifestanti ha protestato contro il leader americano, gridando slogan anti-americani e bruciando una bandiera americana. I manifestanti hanno cercato di arrivare all'ambasciata americana, ma la polizia li ha fermati con gli idranti. L'ambasciata USA a Manila rimane sotto stretto controllo della polizia.

    Le principali attività del trentunesimo vertice dell'ASEAN a Manila sono in programma per il 13-14 novembre. Parteciperanno i dirigenti e capi di governo di circa 20 paesi, tra cui Trump, il presidente russo Dmitry Medvedev, il premier Li Keqiang, il primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, il primo ministro canadese, Justin Trudeau, il primo ministro indiano Narendra Modi. Al vertice parteciperà il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres. Il governo delle Filippine ha mobilitato più di 60 mila dipendenti dei servizi di sicurezza, di polizia e militari per garantire la sicurezza durante il vertice e gli eventi collaterali.

    Correlati:

    Pushkov: l'amministrazione USA ha mandato a monte l'appuntamento di Putin e Trump
    McCain contro Trump per la "fede nella sincerità di Putin"
    Trump: accuse di interferenza sono barriera alle relazioni con la Russia
    Tags:
    Protesta, Donald Trump, Filippine
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik